“APOCALISSE4800” arriva il terribile Anticiclone Africano: sarà un weekend “rovente”!

Pubblicato il 15 Luglio 2022 alle 2:38

APOCALISSE4800, così è stato denominato questo terzo anticiclone africano dell’estate 2022, arriverà già nelle prossime ore, portando temperature roventi su diverse regioni italiane. Sarà un weekend “infernale” con le colonnine di mercurio che balzeranno su valori molto elevati, fino a 38°C in Valpadana (Milano e Torino in primis) ma valori simili si potranno registrare in pianura anche sulla Toscana e sul Lazio. Un caldo torrido di chiaro stampo sub-tropicale proveniente direttamente dal Marocco.

E non andrà meglio nemmeno lungo le coste: infatti anche in Liguria (spesso “refrigerata” dalle brezze di mare) si prepareranno “notti tropicali” con temperature che potranno sfiorare i 30°C nelle ore antelucane con tassi d’umidità prossimi al 70-80%. Afa notturna opprimente che causerà certamente non pochi disagi a chi sarà sprovvisto di condizionatori.

La situazione è destinata a peggiorare ulteriormente già in arrivo della prossima settimana, con un’altra fiammata africana che farà salire le temperature forse anche oltre i 40°C in Piemonte, Lombardia, Emilia e molte zone della Valpadana centro-occidentale. Fino a 39°C anche in Toscana, 38°C in Lazio, 37°C anche in alcune aree interne della Liguria. Se il caldo sarà torrido e secco durante il giorno, inizierà a divenire sempre più afoso ed umido di notte, specie in vicinanza del mare: dunque ancora in Liguria e stavolta anche in Romagna, si potranno registrare valori da “capogiro” anche in piena notte, con valori vicini ai 30°C nelle aree urbane delle province di Savona e Genova.

Ma perchè è stato denominato anticiclone “APOCALISSE4800”? Lo spiega Antonio Sanò del sito www.ilmeteo.it – Il nome riprende infatti la quota dello zero termico previsto altitudini elevatissime (ovvero proprio 4800m di quota). Solo sul Monte Bianco 4810 metri, si toccheranno gli 0°C, mentre su tutto il resto delle vette alpine si registreranno temperature positive, con ghiacciai in forte scioglimento e ritirata. Sulla Marmolada si attendono valori anche di 12-13°C oltre i 3000m.

E con l’arrivo della nuova ondata di caldo dalla prossima settimana, non si potrà escludere addirittura uno zero termico prossimo ai 5000m, con la +25°C a 1500m su gran parte dell’arco alpino. Per ulteriori approfondimenti seguici sul nostro sito www.meteoreporter24.it

Edinet - Realizzazione Siti Internet