Voli aerei, scatta il divieto in molti aeroporti: cosa non è più consentito

Sui voli aerei cambia tutto e scatta un nuovo divieto che interesserà moltissimi aeroporti e cambierà il nostro modo di viaggiare.

Che il mondo dell’aviazione fosse sottoposto, spesso, ad alcuni cambiamenti era ormai una cosa abbastanza consolidata. In alcuni casi, ad esempio, è possibile nuovamente portare oltre i 100 ml per i liquidi nel bagaglio a mano, mentre è stata introdotta, per altri, la possibilità di prenotare il proprio posto in una fascia oraria congeniale per fare i controlli velocemente e senza problemi. Sono molte, quindi, le innovazioni.

Voli: scatta un nuovo divieto in questi aeroporti
Voli: scatta il divieto: qui non sarà più consentito (meteoreporter24.it)

Tutte sono volte a migliorare la vita dei passeggeri, rendere le pratiche più veloci e anche dare seguito a delle operazioni sicure per preservare, chiaramente, sia i lavoratori del settore che coloro che viaggiano. Ci sono alcuni cambiamenti che interessano, però, le singole compagnie, e, quindi, si applicano ovunque. Altri che, invece, sono legati ai singoli aeroporti e quindi solo a coloro che transitano in determinati luoghi.

Voli aerei, scatta il divieto: non sarà più consentito

Questa notizia stravolge un po’ la situazione dal momento che arriva per una delle compagnie più utilizzate in assoluto. E, soprattutto, in vista del caos che si genera già comunemente d’estate per i viaggi in aereo. L’alta stagione è alle porte e questo, ovviamente, andrà a influire su tempi di attesa, volume di traffico e anche su cosa sarà necessario avere per poter effettuare accesso e controlli.

È bene sempre leggere sia le regole relative al singolo aeroporto sul sito ufficiale, sia quelle generali da parte degli enti che si occupano della sicurezza di quel Paese, per avere direttive chiave e non sbagliare. Questo vale sia quando si viaggia in Europa che fuori.

Carta imbarco: cosa cambia per questa compagnia
Voli aerei, cambia tutto (meteoreporter24.it)

Un piccolo tassello che può rendere molto più agevole il viaggio e dare informazioni pratiche anche sul posto che si visita: basti pensare, ad esempio, che in molte città c’è il divieto di fumo quasi ovunque. Ciò chiarisce come le regole sono profondamente diverse da una nazione all’altra, anche all’interno dello stesso continente e di come ci si possa trovare nei pasticci senza saperlo.

Guardando alla questione voli, la vera novità riguarda Ryanair e l’accesso in aeroporto con la carta di imbarco sullo smartphone. L’azienda ha deciso, infatti, che non sarà più possibile accedere ai controlli di sicurezza mostrando sul proprio telefono il boarding pass. Una sorta di limitazione improvvisa che ha lasciato tutti senza parole, soprattutto quanti ormai sono abituati da tempo a fare solo in questo modo.

Va detto che la decisione non sarà valida ovunque, ma solo in alcuni aeroporti, nello specifico: Marocco, Turchia e Albania (Tirana). Per le altre destinazioni è possibile continuare a utilizzare la carta di imbarco sul telefono mediante applicazione mobile o scaricando prima il file sul dispositivo.

Carta d'imbarco, novità in questi aeroporti
L’importanza della carta d’imbarco: cosa cambia per alcuni aeroporti (meteoreporter24.it)

Da ricordare è che i dispositivi elettronici possono essere bizzarri, avere problemi, spegnersi e non riaccendersi, scaricarsi all’improvviso. Quindi sarebbe utile evitare di viaggiare unicamente con la carta di imbarco digitale e avere sempre una copia cartacea. Questa si può stampare prima da casa oppure semplicemente in aeroporto, dove ci sono i totem in giro da cui accedere a qualunque compagnia. Quello che viene stampato è un piccolissimo foglio di carta con le indicazioni che servirà però laddove ci dovessero essere problemi con il dispositivo.

Nell’epoca moderna sembra, ovviamente, una questione superata e lo è sicuramente, ma, quando si deve affrontare un viaggio in un altro Paese, o viceversa tornare nel proprio, questi elementi possono diventare problemi molto profondi da gestire. E, quindi, meglio ovviare alla situazione sconveniente con un gesto semplicissimo che diventa obbligatorio per gli aeroporti citati. Ma che può essere una strategia molto comoda per gli altri.

Impostazioni privacy