Meteo, da lunedì si sfioreranno i 30 gradi ma non in tutta Italia: previsti temporali e grandine in queste regioni

Meteo, novità dalla prossima settimana: l’Italia divisa in due, in quali regioni si supereranno i 30 gradi e dove ci saranno temporali.

Il meteo delle ultime settimane ha asciato l’amaro in bocca a tantissimi italiani. Molti di coloro che, infatti, durante il ponte del 25 aprile e del 1° maggio erano pronti a partire per un week end fuori porta, hanno dovuto rivedere i propri piani a causa del maltempo.

meteo prossima settimana
Previsioni meteo della prossima settimana: Italia divisa in due (Meteoreporter24.it)

Negli scorsi giorni però, dopo abbondanti piogge soprattutto al Nord, le condizioni climatiche sono andate incontro ad una situazione nel complesso più stabile. Il sole è tornato di fatto a splendere su buona parte delle regioni italiane.

Addirittura da lunedì 13 maggio si potrebbe arrivare a sfiorare i 30 gradi, ma non dappertutto. Solo alcune zone vivranno un assaggio di estate in anticipo. Altre, invece saranno caratterizzate da abbondanti piogge e temporali improvvisi. Scopriamo nel dettaglio che cosa accadrà la prossima settimana dal punto di vista meteorologico.

Meteo, Italia divisa in due: dove si sfioreranno i 30 gradi e dove ci saranno piogge e temporali

Come abbiamo anticipato poco fa, da lunedì 13 maggio in Italia si assisterà a delle condizioni climatiche piuttosto insolite. Il nostro Paese sarà nel complesso diviso in due. Da un lato ci saranno regioni in cui si sfioreranno i 30 gradi, mentre dall’altro non mancheranno piogge e temporali.

previsioni meteo prossima settimana
Meteo, Italia divisa in due (Meteoreporter24.it)

Questa situazione sarà determinata dai cosiddetti “scambi meridiani”. Una fenomeno atmosferico in cui l’aria fredda scende verso le medie latitudini dal Nord Europa/Atlantico, raffreddandole, mentre l’aria calda subtropicale africana sale verso il continente. L’ingresso delle correnti fredde sui nostri mari favorirà la formazione di un ciclone che andrà a provocare piogge e temporali al Nord, in particolare durante le giornate di martedì 14, mercoledì 15 e giovedì 16 Maggio. Non si escludono inoltre fenomeni estremi a livello locale come nubifragi e grandine.

Nel frattempo però, la risalita di una massa d’aria molto calda di origine sub-tropicale direttamente dal deserto del Sahara si espanderà su tutte le regioni del Centro-Sud. Qui ci si aspetta temperature nettamente superiori, con picchi di 30-35 gradi su Sicilia, Puglia e Calabria.

Una situazione in netto contrasto con ciò che succederà nel quadrante settentrionale e che porterà quindi ad un’Italia spaccata in due dal punto di vista meteorologico. Possiamo, quindi, dire che mentre al Sud si inizierà a godere di un clima caldo con temperature massime al di sopra della media stagionale, al Nord per avere un assaggio d’estate bisognerà aspettare ancora qualche giorno se non addirittura qualche settimana.

Impostazioni privacy