Sapete cos’è un sifonoforo? Nessuno risponde correttamente a questo quiz

Hai mai sentito parlare di un sifonoforo? Non tutti lo conoscono dato che è particolare: prova ad indovinare che cos’è.

Il web offre una serie di sfide molto difficili da risolvere. Si tratta di test ardui e che prendono tanto tempo. Eppure, possono essere d’aiuto per migliorare e tenere attiva la mente. Soprattutto quando si sta cercando una prova che vale la pena completare. Quella che abbiamo intenzione di proporvi oggi è davvero difficile. Questo perché è un quiz che non si vede spesso ed è unico nel suo genere.

Che cosa è un sifonoforo? La sfida
Rispondi al quiz senza imbrogliare: cos’è un sifonoforo? – Meteoreporter24.it

La domanda che vi si pone è la seguente: sapete cos’è un sifonoforo? Potrebbe essere qualunque cosa, in questo caso. Ci sono alcune soluzioni proposte direttamente nella prima immagine. Si tratta di risposte particolari che potrebbero o meno suonare giuste. In realtà, soltanto una fra quelle è corretta, mentre tutte le altre sono sbagliate. Per darvi un indizio sappiate che stiamo parlando di qualcosa che viene studiato da molti esperti. Se avete capito di che si tratta, allora potete continuare a leggere.

Indovina cos’è: molte persone falliscono in questo intento, è quasi sconosciuto

Parliamo di un organismo coloniale pleustonico, formato da un insieme di polipi che collaborano fra loro. Vivono galleggiando sulla superficie dell’acqua grazie ad una sacca piena di gas. La forma è leggermente appiattita e ha la funzione di vela (conosciuta come pneumatoforo). Contrariamente a quello che si pensa non si tratta di una medusa. A chiarirlo sono proprio i biologi marini, che hanno spiegato al dettaglio di cosa si tratta.

Quiz: indovina cos'è un sifonoforo
Ecco che cosa è un sifonoforo – Meteoreporter24.it

Questa specie è stata avvisata nel Mediterraneo, ma in realtà esiste da diversi decenni. Infatti, la prima registrazione documentata risale al 1850. Questo significa che nessuno aveva la minima idea di che cosa fosse sino a questo momento. Eppure, l’abbiamo avuta sotto ai nostri occhi per tanto tempo. C’è un’altra particolarità di questo organismo, che potrebbe renderlo pericoloso per tutti noi: in genere questi animali predano le loro vittime con degli organelli urticanti.

Così facendo possono provocare alcune reazioni particolari. Il problema è che le medesime si verificano nell’uomo. Parliamo di attacchi di panico, vomito, difficoltà respiratorie e aritmia cardiaca. Per fortuna non è mortale e può essere gestita tranquillamente. Di certo è sorprendente conoscere un animale particolare tanto quanto questo. Avevate mai sentito parlare di un animale come l’organismo coloniale pleustonico?

Impostazioni privacy