Hai dimenticato l’oblò della lavatrice chiuso? Adesso ti spiego come eliminare quella puzza odiosa

La puzza nel cestello della lavatrice è insopportabile? Prima che sia troppo tardi prova questo rimedio naturale e tornerà come nuovo.

Fra i tantissimi elettrodomestici che abbiamo in casa, la lavatrice è sicuramente tra i più utilizzati. Infatti, grazie alle sue funzioni sempre più intuitive e all’avanguardia, permette di ottenere, senza fatica, un bucato perfettamente pulito ed igienizzato. Un aiuto importantissimo, che rende sicuramente più semplice una parte delle faccende domestiche.

rimedio puzza di chiuso lavatrice
Il metodo naturale per eliminare la puzza di fogna dalla lavatrice – meteoreporter24.it

Tuttavia, affinché la lavatrice possa svolgere sempre al massimo dell’efficienza le sue funzioni, è fondamentale eseguire periodicamente un ciclo di pulizia profonda. Questo passaggio importantissimo, non solo serve a mantenere in perfetto stato la lavatrice, ma previene anche la formazione di muffa e cattivi odori, nonché la proliferazione di germi e batteri. Sono proprio questi, infatti, ad essere i nemici numero uno della lavatrice e di conseguenza anche del bucato messo al suo interno.

Il rimedio naturale per eliminare il cattivo odore dal cestello della lavatrice

Una delle principali cause di una scarsa igiene è la formazione del cattivo odore, che, spesso, diventa così insopportabile da impregnare anche il bucato. Altro motivo per cui all’interno del cestello si avverte una puzza di fogna, è chiudere l’oblò non appena è terminato il ciclo di lavaggio. Come fare allora per evitare che questo accada? Sicuramente, lasciare l’oblò aperto è un primo step fondamentale, ma se questo non dovesse bastare, allora bisognerà agire con i classici rimedi naturali per eliminare il cattivo odore.

rimedi naturali cattivo odore lavatrice
L’acido citrico è tra i rimedi naturali per eliminare il cattivo odore in lavatrice meteoreporter24.it

La prima cosa da fare per eliminare il cattivo odore è utilizzare il classico aceto da cucina. Si andrà a prendere un panno, sui cui si verserà dell’aceto e si userà per pulire l’interno della guarnizione, eliminando in questo modo sporco, muffa e residui di detersivo. Una volta fatto questo, il secondo step è usare l’aceto o l’acido citrico, direttamente all’interno del cestello e della vaschetta ed avviare un ciclo di lavaggio a 90°.

Terminato il ciclo di lavaggio, è importante lasciare l’oblò aperto per far arieggiare ed evitare che la troppa umidità favorisca la formazione della muffa e di conseguenza dei cattivi odori. Per un risultato che duri nel tempo, il nostro consiglio è di ripetere questa operazione almeno una volta al mese. In questo modo si andrà ad agire subito sullo sporco presente e si eviterà che la situazione peggiori nuovamente.

Impostazioni privacy