TEMPESTA di fulmini e grandine nella notte in LIGURIA [VIDEO]

Pubblicato il 24 Aprile 2022 alle 2:08

Una tempesta di fulmini ha colpito la Liguria nelle ultime ore con piogge copiose, temporali, venti forti e nevicate in montagna. Molti i disagi per la caduta di alberi, rami pericolanti, allagamenti e due incidenti stradali di cui uno sulla A10 in zona aeroporto, dove un camion si è ribaltato rendendo necessaria la chiusura al transito. Altri danni provocati dall’ondata di maltempo nelle zone di Sanremo, Riva Ligure e Arma di Taggia, dove nella notte scorsa si sono verificati temporali di forte intensità associati anche a grandinate sia sulla costa sia nell’entroterra. A notte fonda, un’altra tempesta di fulmini ha colpito sia le aree interne sia le zone costiere. Alla Colla Melosa una furiosa grandinata si è abbattuta nei pressi del Rifugio Franco Allavena, imbiancando completamente la zona del Passo Langan (VIDEO IN ALTO).

Precipitazioni temporalesche d’intensità anche moderata, accompagnate da locali grandinate, hanno interessato nella notte la Liguria, soprattutto il centro Levante,” ha spiegato Arpal nell’ultimo aggiornamento. “La cumulata oraria massima, 22.6 millimetri, si registra a Reppia (Né, Genova) dove sono caduti 5.2 millimetri in 5 minuti e una cumulata totale in 12 ore (la massima finora) di 56.4. Sempre in un’ora 20 millimetri a Cavi di Lavagna (Genova), 18.4 a La Macchia (Varese Ligure, La Spezia), 18.2 a Genova Centro Funzionale“. “Le precipitazioni insistono ancora sul centro ma soprattutto sul Levante: nell’ultima ora 15.6 millimetri (intensità moderata) a Panesi (Cogorno, Genova) mentre qualche pioggia, debole, si registra anche a cavallo tra imperiese e savonese. Venti forti con raffiche di burrasca o burrasca forte in particolari sui rilievi: toccati i 135.5 km/h a Casoni di Suvero (Zignago, La Spezia), 124.6 al Lago di Giacopiane (Genova), 113 a Fontana Fresca (Sori, Genova)“.

Oggi, domenica 24 Aprile, la pioggia sta continuando a cadere su diverse aree della Liguria, con nevicate che continuano a cadere copiose sull’Appennino di levante, dopo i forti temporali di neve della scorsa notte. La neve è tornata ad imbiancare la Val d’Aveto attorno ai 1300m (VIDEO QUI SOTTO), con locali sconfinamenti attorno ai 1200m nella zona delle Quattro Province tra Piacentino, Pavese e Val Trebbia.

Nelle prossime ore e per la giornata del 25 Aprile attendiamo un miglioramento del tempo, specie nella mattinata della giornata della Festa della Liberazione, ma saranno ancora possibili locali piovaschi pomeridiani, soprattutto nelle zone interne e di montagna. Tempo migliore invece sulla costa dove si presenteranno schiarite via via sempre più ampie già a partire da domenica sera-notte.

Il maltempo non ha risparmiato anche il Piemonte, dove nelle scorse ore si sono registrati temporali molto intensi tra Torinese, Canavese e Valli di Lanzo, anche qui con piogge intense accompagnate da frequenti fulminazione, grandinate ed un forte calo delle temperature (VIDEO IN BASSO). Copiose nevicate sulle aree alpine sopra i 1500m. Colpito duramente anche l’alto Piemonte e la provincia di Verbania con fenomeni abbondanti anche superiori a 70-80mm di accumulo complessivo. Copiose nevicate anche in Valle d’Aosta dove sono caduti fino a 30-35cm a 2000m ed oltre mezzo metro di neve sopra i 2500m di quota.

Non perderti tutte le ultime news sulle PREVISIONI METEO previste per il 25 APRILE qui sotto, con un miglioramento del tempo su molte regioni italiane, ma persisterà sempre il rischio di piovaschi sparsi specie dal pomeriggio, su alcune regioni del Centro-Nord Italia. Più soleggiato invece all’estremo sud.

Previsioni meteo 25 APRILE: Italia “spaccata” tra sole e maltempo!

Edinet - Realizzazione Siti Internet