METEO WEEKEND 23-24 Aprile: arrivano i Temporali al Nord, quota NEVE a 1300 metri!

Pubblicato il 21 Aprile 2022 alle 1:37

Le previsioni meteo 23-24 Aprile (prossimo weekend) sono molto interessanti: una seconda perturbazione giungerà sull’Italia, dopo le piogge del giovedì e venerdì, riportando maltempo diffuso sulle regioni centro-settentrionali. I fenomeni assumeranno una recrudescenza rispetto ai giorni precedenti, con lo sviluppo di temporali generati da una componente di aria più fredda in arrivo dalla Francia. Le precipitazioni potranno così risultare anche a carattere di rovescio, con qualche isolato colpo di tuono o rovescio grandinigeno.

L’abbassamento delle temperature di circa 2-3°C al Nord, favorirà un ulteriore abbassamento della quota neve sulle Alpi, portandosi attorno ai 1200-1300m sull’arco alpino occidentale. Non sarà certemente un’eccezionalità, ma per la fine del mese d’Aprile è sicuramente una nevicata da considerarsi a quote piuttosto basse. Niente di buono quindi in vista del prosssimo weekend, con le previsioni meteo 23-24 Aprile che ci faranno ritornare in un contesto prettamente autunnale su gran parte dell’Italia.

Per la giornata di SABATO 23 APRILE, le regioni maggiormente coinvolte saranno il Piemonte, la Valle d’Aosta e la Liguria, dove gli accumuli di pioggia potranno risultare anche significativi: pioggia anche sul resto del Nord, seppur in maniera meno organizzata così come in Toscana. Instabilità che si estenderà nella giornata di DOMENICA 24 APRILE anche sul Centro Italia, con piogge e temporali su regioni tirreniche, mentre non si esclude un possibile miglioramento a partire dall’estreme regioni nord-occidentali (Liguria di ponente e Piemonte occidentale).

Per quanto riguarda invece gli ACCUMULI di PIOGGIA previsti, sono probabili valori fino a 50-60mm/96 ore sul Nord-Ovest, con locali cumulate superiori su Alpi Cozie e Cuneese, oltre 30-40mm sulla Liguria, fino a 20-30mm sul resto delle regioni del Nord Italia. In Toscana gli accumuli invece risulteranno più disorganizzati per la presenza di temporali: avremo quindi un bagnamento irregolare sulla regione, dettato proprio da questi eventi temporaleschi localizzati.

La NEVE cadrà copiosa su Alpi Marittime e Cozie con accumuli fino a 50cm sopra i 2000m, fino a 20-30cm a 1500m (per maggiori approfondimenti CLICCA QUI). Oltre 20-30cm su Valle d’Aosta, Lombardia e Trentino Alto Adige sopra i 1500-1600m. Sull’Appennino tornerà a cadere la neve mediamente oltre i 1700-1900m, quindi solamente sui rilievi più alti.

Edinet - Realizzazione Siti Internet