NEVE in arrivo dal 22 Novembre: attese fioccate a 400-500 metri su alcune regioni!

Pubblicato il 21 Novembre 2022 alle 6:40

NEVE dal 21-22 NOVEMBRE – E’ confermato il peggioramento del tempo per l’arrivo del CICLONE POPPEA tra la serata di Lunedì 21 e Martedì 22 Novembre. Una forte perturbazione in arrivo dalla Francia ma supportata da aria fredda di origine polare, si proietterà verso il Nord Italia portando un significativo peggioramento del tempo, con piogge, temporali, venti forti, mareggiate ma anche la prima neve sotto i 1000 metri. Addirittura secondo i nostri modelli meteo, potrebbero essere le condizioni per una nevicata coreografica fino a quote di bassa collina su alcune regioni.

I primi segnali di deterioramento del tempo si potranno percepire a partire da Lunedi pomeriggio-sera con prime piogge su Liguria e Piemonte, nevicate mediamente sui 1200-1300m di quota, oltre i 1700m in Liguria. Ma attenzione sopratutto alla notte tra Lunedì e Martedì, quando le temperature inizeranno a calare repentinamente sul Piemonte occidentale, in primis sul Cuneese, facendo crollare lo zero termico fino a 700m di quota. Ciò garantirebbe la trasformazione di pioggia in neve tra la provincia di Cuneo e la provincia di Alessandria, con possibili fioccate fino a quota prossime i 400-500m. E’ attesa la prima NEVE anche sulle autostrade di collegamento tra Liguria e Piemonte, tra Millesimo e Niella Tanaro, anche con possibili accumuli al suolo. Sulle Alpi Liguri-Marittime nevicherà mediamente oltre i 700-800m, sopra i 1200-1300m sui versanti marittimi della Riviera Ligure. Nevicate fin sotto i 1000m anche sull’Appennino di levante nel comprensorio delle Quattro Province, tra Val d’Aveto, Val Trebbia e Valle Staffora e Boreca, locamente fino a 15-20cm anche in alta Val d’Aveto.

L’ondata di maltempo poi si sposterà già da Martedì 22 Novembre su tutto il resto del Nord Italia, portando freddo e neve ma anche piogge e temporali intensi su Triveneto e Romagna, con accumuli significativi in quota. Qui le nevicate potranno risultare anche copiose fino a 30-40cm a 1500m su Prealpi Venete, 15-25cm in Trentino e con sconfinamenti nevosi fino a 800-900m. Non mancheranno anche i primi fiocchi a quota 1000m sull’Appennino Settentrionale, con accumuli più rilevanti in Emilia Romagna.

Attenzione dunque subito in avvio della NUOVA SETTIMANA, tanto maltempo non solo di stampo autunnale ma anche con qualche bella sorpresa invernale. Sarà la prima occasione per la NEVE sotto i 1000m, con possibili sorprese fino a 500m sul basso Piemonte, 800-900 su Veneto, Friuli e 900-1100m in Emilia Romagna. Per maggiori approfondimenti seguiteci su www.meteoreporter24.it

Edinet - Realizzazione Siti Internet