CALDO ESTIVO in arrivo sull’ITALIA, temperature oltre i 25 gradi!

Pubblicato il 28 Aprile 2022 alle 8:27

CALDO ESTIVO FRA POCHE ORE – La stagione primaverile è capace di regalare splendide giornate di sole come in queste ultime ore, con cieli sereni su gran parte del territorio italiano e temperature elevate come nei migliori mesi dell’estate. Le temperature saliranno ancora di qualche grado portandosi nelle medie tipiche di metà Giugno. VENERDI 29 Aprile sul Nord Italia avremo un ritorno di condizioni soleggiate e con valori prossimi ai 25°C sulla Valpadana, fino a 24°C in Liguria e 23°C su Triveneto e Romagna.

Clima ancora più caldo sulle regioni centro-meridionale, dove si potranno toccare picchi fino a 27°C in Sicilia (come già avvenuto nella giornata di ieri giovedì 27 Aprile), fino a 25°C in Sardegna, 24°C in Calabria e Campania, 23°C in Puglia e Lazio.

Ma purtroppo questo caldo estivo avrà la durata solo di poche ore: già a partire da SABATO 30 Aprile, una perturbazione nord-atlantica investirà le regioni alpine e del Nord Italia, riportando nubi, piogge e qualche temporale sparso. Tornerà improvvisamente la NEVE sulle Alpi mediamente oltre i 1800-1900m, con locali sconfinamenti fino a 1700m tra la Valle d’Aosta e l’Alto Adige. Non si esclude qualche isolato temporale pomeridiano sul Piemonte sud-occidentale ed macchia di leopardo sulla Valpadana. Anche le TEMPERATURE subiranno ovviamente un abbassamento molto più sensibile sulle località alpine e prealpine, calo più moderato invece in pianura.

Domenica 1 Maggio, l’azione perturbata inizierà a coinvolgere le regioni del Centro-Sud riportando qualche fenomeno d’instabilità specialmente sull’Appennino, ma con rischio di qualche temporale in sconfinamento verso le coste e le pianure. Tra le regioni maggiormente coinvolte la bassa Toscana, il Lazio e la Campania dove non escludiamo possibili temporali improvvisi e di forte intensità. Le TEMPERATURE torneranno a riprendere qualche punto sulle regioni settentrionali, mentre resteranno più o meno stabili al meridione, anche in caso di pioggia. L’azione dell’aria fredda infatti sarà contrastata con un richiamo mite nord-africano, non permettendo dunque un calo termico accentuato.

Per ulteriori approfondimenti CLICCA QUI

Edinet - Realizzazione Siti Internet