Alpi

MARMOLADA, sta per accadere di nuovo: si apre un crapaccio largo 200 metri [VIDEO]

Pubblicato il 18 Luglio 2022 alle 1:45

MARMOLADA – A lanciare l’allarme il gestore del rifugio, testimone oculare dell’ennesimo crollo in Marmolada. L’area è interdetta agli escursionisti da domenica 3 luglio quando il distacco di un gigantesco seracco di ghiaccio e roccia ha ucciso 11 alpinisti ferendone altri sette. Immediato l’intervento dei tecnici della Provincia che ha fatto alzare in volo gli elicotteri del Soccorso alpino le verificare l’entità del distacco. Il gestore del rifugio ha parlato infatti di un forte rombo sulla destra orografica del massiccio e di un grande crepaccio che si è aperto.

“Dalle prime rilevazioni aeree si stima che il crepaccio abbia una larghezza di circa 200 metri per un spessore tra i 25 ed i 35 metri – fa sapere la Provincia . Le attività di osservazione del ghiacciaio proseguono non stop tramite laser e interferometro”. Nell’ultima perlustrazione del 18 Luglio mattina, si è notato un vero e proprio fiume d’acqua riversarsi all’interno del grosso crepaccio.

Intanto le condizioni meteo continuano ad essere proibitive e lo saranno ancor più nei prossimi giorni della nuova settimana, con temperature che potrebbero addirittura raggiungere i 17°C in vetta alla Marmolada (valori da record straordinario). Nelle ultime ore si sono registati valori di 16°C sul ghiacciaio. A quota 1500m si prevedono temperature fino a 24-25°C tra giovedì ed il prossimo weekend. Un duro colpo per la montagna che subirà effetti devastanti ai propri ghiacciaio con elevato rischio di crolli.

Seguici su www.meteoreporter24.it

Edinet - Realizzazione Siti Internet