MALTEMPO 28 GIUGNO: temporali e grandinate sul Nord Italia, possibili “alluvioni lampo”!

Pubblicato il 26 Giugno 2022 alle 9:02

MALTEMPO 28 GIUGNO – Una forte ondata di maltempo è in arrivo da martedì 28 Giugno sul Nord Italia, con un guasto meteo molto significativo su almeno 7 regioni. Il fronte temporalesco avrà un movimento da ovest verso est, molto più rallentato rispetto ai temporali dei giorni scorsi, risultando quest’ultimo molto più incisivo ed intenso secondo i modelli previsionali. I primi fenomeni sono attesi già dalla mattinata di martedì 28 Giugno a partire dalle regioni nord-occidentali, in primis Piemonte, Valle d’Aosta ed entroterra ligure di ponente, dove si verificheranno piogge copiose a carattere temporalesco associate a forti raffiche di vento. Il Piemonte sarà l’area maggiormente colpita con le zone del Torinese e Canavese, dove potrebbero cadere oltre 100-150mm di pioggia in poche ore.

Si tratterà di temporali autorigeneranti di matrice orografica che andranno ad incastonarsi in alcune vallate del Piemonte nord-occidentale, favorendo forti nubifragi localizzati, associati a grandinate violente e forti raffiche di vento. Pioverà fortissimo in queste zone, con elevato rischio idro-geologico per frane, smottamenti e improvvise piene di alcuni piccoli torrenti. Prestare attenzione! Fino al primo pomeriggio avremo nuovamente zone dove pioverà troppo e altre dove pioverà molto poco.

Con il passare delle ore, temporanea pausa, con ripresa del maltempo subito da metà pomeriggio quando arriverà la vera e propria perturbazione: nuovi temporali, grandinate e venti forti (questa volta molto intensi sulle zone di pianura) con accumuli nell’ordine di 50-70mm/h tra Torinese, Vercellese e Novarese, fino a 110-130mm/3h sempre su queste aree. Pioverà anche sul resto del Nord Ovest, probabilmente anche in Liguria (anch’essa fortemente in ginocchio per il problema della siccità), ma si tratterà comunque di temporali meno intensi e meno pericolosi rispetto a quelli attesi sul Piemonte.

Il fronte temporalesco poi inizierà a spostarsi verso la Lombardia, poi l’Emilia ed il Trentino ed infine anche Veneto e Friuli entro la serata. Sarà un giornata “pessima” con forte rischio di temporali violenti, grandinate anche di medio-grosse dimensione e fortissime raffiche di vento sotto le celle temporalesche. Non vengono escluse le possibilità per la formazione di supercelle in Valpadana dal Piemonte al Triveneto con rischio anche per la formazione di tornado.

Si consiglia mettere le autovetture al riparo, lontanto da alberi di alto fusto, cornicioni e/o abitazioni-fabbriche. Sul Piemonte nord-occidentale (specialmente nella zona delle Valli di Lanzo) si consiglia di non posteggiare vicino a torrenti/rii/rivi di piccola portata, per possibili improvvise piene e/o inondazioni. Nelle giornata di domani, potremo stringer il cerchio, cercando di individuare le vallate dove si potrebbero generare violenti temporali autorigeneranti con rischio alluvioni lampo. Attualmente la “zona rossa” per rischio “alluvione lampo”  è centrata sulle Valli di Lanzo in Piemonte!

Per ulteriori approfondimenti www.meteoreporter24.it

BURRASCA ESTIVA in arrivo da martedì 28 Giugno: forti temporali e grandine al Nord!

Edinet - Realizzazione Siti Internet