METEO: Weekend 7-8 Maggio in Liguria, il VENTO FORTE riporterà il SOLE lungo le coste!

Pubblicato il 6 Maggio 2022 alle 1:56

METEO WEEKEND 7-8 MAGGIO in LIGURIA – Dopo le piogge che hanno interessato gran parte del Nord Italia e anche la Liguria tra giovedì 5 e venerdì 6 Maggio, ecco che stanno per giungere delle buone notizie proprio in vista del weekend. Già a partire dalle prime ore di SABATO 7 Maggio, le correnti di tramontana in forte rinforzo sulla costa ligure, favoriranno un diradamento della nuvolosità ed l’arrivo delle prime schiarite sottocosta con le prime occhiate di sole entro metà mattinata. Solo nelle aree interne e versanti padani del Savonese e Genovese, avremo ancora nuvolosità medio-bassa, qualche isolato pioviggine di lieve entità ma la situazione tenderà anche qui a migliorare entro il mezzogiorno. Sui rilievi del Finalese, Savonese, Varazzino possibile presenza del “gaigo”, tipica nube a cappello che avvolge le vette montuose del gruppo montuoso del Beigua-Reixa e del crinale Settepani-Pian dei Corsi. Prendiamo dunque le distanze dai siti meteo che prevedono maltempo nel weekend del 7-8 Maggio in Liguria.

Nel pomeriggio di SABATO 7 Maggio, schiarite via via sempre più ampie lungo le aree costiere, con temperature piuttosto miti, fino a 21-22°C su Savonese, 23°C sull’Imperiese e 20-21°C sul Genovesato. Non si escludono isolati piovaschi pomeridiani solo sulle vette appenniniche ma con un basso rischio d’interessamento delle aree costiere.

Ottime notizie invece per DOMENICA 8 Maggio, con bel tempo praticamente su tutta la regione, temperature in rialzo sensibile lungo le coste anche fino a 23°C su diverse località del ponente ligure. Nelle ore pomeridiane possibile presenza di cumuli sui monti, ma con un basso rischio di precipitazioni. Ancora ventoso specie lungo le coste tra Genova e Capo Mele.

Con l’avvio della PROSSIMA SETTIMANA giungono conferme sull’avvenzione calda di origine azzorriana che farà lettermente esplodere l’ESTATE sull’Italia nell’arco di poche ore. Entro il 15 Maggio si prevede inoltre una seconda ondata di calore questa volta di origine africana, in grado di far balzare i termometri fino a 30°C su diverse regioni italiane. Per maggiori approfondimenti CLICCA QUI

Edinet - Realizzazione Siti Internet