Le GRANDI PIOGGE arriveranno a Maggio: finalmente diremo addio alla SICCITA’

Pubblicato il 12 Aprile 2022 alle 7:28

Secondo i principali esperti di meteorologia e i modelli meteo a lungo termine, pare prefigurarsi un possibile cambiamento del tempo tra la fine di Aprile ed il mese di Maggio. Una svolta importante che potrebbe finalmente dare l’avvio di una lunga fase di perturbazione atlantiche in entrata verso il Mediterraneo e l’Italia. Solitamente siamo abituati ad una pioggia ben diverse, ben distribuita nei mesi tardo invernale e primaverili, mentre quest’anno sembra tutto decentrato nel mese di Maggio.

Potrebbe essere una vera e propria boccata di respiro per gli agricoltori, per i nostri fiumi e per le nostre Alpi, che hanno certamente bisogno di un “rincaro idrico” in vista della stagione estiva. Se dovesse nuovamente verificarsi una crisi idrologica anche a Maggio, l’estate sarà certamente compromessa per molti settori italiani.

Speriamo dunque in questa svolta dal prossimo mese, in grado di risanare i “disastri” avvenuti nei mesi scorsi: le ALPI tornerebbero a fare un buon bottino di neve oltre i 2000-2400m di quota, le pianure beneficeranno delle piogge e dei temporali, così come ritornaranno nelle medie anche i livelli dei fiumi. Ovviamente 4-5 perturbazioni importanti nell’arco di 30 giorni potrebbero dare una grossa mano al nostro territorio.

Ma ora pensiamo alla prima ondata di maltempo: la data è confermata al 20 Aprile. Proprio con l’avvio della terza decade del mese ecco finalmente le prime perturbazioni atlantiche con le piogge e i temporali primaverili su molte regioni italiane (clicca qui).

Edinet - Realizzazione Siti Internet