Temporali

La BURRASCA di SANT’ANNA adesso fa veramente paura: TEMPORALI, GRANDINATE e VENTI a 120-130km/h

Pubblicato il 26 Luglio 2022 alle 6:09

La BURRASCA di SANT’ANNA che ha interesato nella giornata di ieri e la scorsa notte diverse regioni del Nord Italia, fra pochissime ore tornerà sui suoi passi ritornando sul nostro territorio del Nord Italia in maniera ancor più incisiva. A partire dalla serata sono previsti TEMPORALI molto violenti, GRANDINATE e VENTI molto forti con rischio addirittura per la formazione di TORNADO. E’ quanto ci indicano i modelli previsionali in vista della serata-notte di Sant’Anna.

Ma cerchiamo di capire in maniera più approfondita cosa accadrà fra pochissime ore: l’ingresso di correnti settentrionali molto fresche ed instabili andranno nuovamente a sconfinare verso la Valpadana, alimentando la formazione di imponenti celle temporalesche, inizialmente su Emilia Romagna, Lombardia in spostamento nella tarda serata su Piemonte ed infine Liguria. Trattandosi di un peggioramento di stampo temporalesco dovremo dunque aspettarci dei fenomeni molto violenti ma molto localizzati (non pioverà intesamente ovunque).

Secondo i nostri modelli previsionali la “ZONA ROSSA” per la formazione di SUPERCELLE saranno prevalentemente due: la prima al confine tra Piacentino, Parmense e Mantovano dove si prevede la possibilità di un evento temporalesco molto violento, con grandine e venti oltre i 100km/h. Si teme in questi casi anche per la presenza di grandine molto grossa. La seconda “zona rossa” sarà quella compresa tra Torinese, Vercellese ed Astigiano con sconfinamento anche al Cuneese orientali; su queste aree si prevedono temporali molto violenti (possibili supercelle e trombe d’aria) con venti oltre 120-130km/h che potrebbero causare anche grossi problemi. Massima attenzione ancora una volta alla grandine che anche in questo caso potrà risultare di medio-grosse dimensioni.

Dopo la mezzanotte la Burrasca di Sant’Anna colpirà anche la LIGURIA: secondo l’ultimo aggiornamento del modello francese AROME, lo sconfinamento dei temporali più forti è atteso tra Alassio e Genova, con fenomeni in estensione rapida da monte verso mare. I temporali saranno anticipati da raffiche di vento violentissime (fino a 85-95km/h) nelle valli del Savonese, fino a 65-75km/h sul Genovesato. Non si attendono fenomeni particolarmente violenti in termini di pioggia sottocosta (in quanto sarà rapido e veloce lo spostamento in mare aperto), ma si teme soprattutto per il vento forte. I temporali sconfinati sul mare tenderanno poi a potenziarsi ulteriormente (con rischi di supercelle che potrebbero scaricare in mare oltre 90-100mm di pioggia in 1 ora) davanti alle coste di Loano, Finale Ligure e Savona. Per tale motivo e per le condizioni meteo avverse, si sconsiglia la navigazione nelle prossime ore. Questo violento nucleo temporalesco marittimo (fortemente riconoscibile dai tuoni cupi e prolungati e dalla migliaia di fulminazioni probabili), dopo essersi potenziato virerà brutalmente verso la Riviera di Levante, colpendo in maniera decisa tutte le aree comprese tra il promontorio di Portofino e lo Spezzino. Possibili acquazzoni, locali grandinate e venti forti, fino a 50-70km/h con accumuli localmente che potranno anche raggiungere i 20-40mm in alcuni settori di costa.

Le TEMPERATURE subiranno un abbassamento di almeno 4-5°C nelle aree interessate dai temporali più forti, ma nella notte seguirà una rinfrescata generale un po’ su tutte le regioni del Nord Italia. Per maggiori approfondimenti seguici sul CANALE YOUTUBE (Clicca qui)

Non perderti lo SPECIALE MALTEMPO qui sotto (guarda il video)

Edinet - Realizzazione Siti Internet