IRRUZIONE FREDDA tra Pasqua e Pasquetta, ma le vacanze sono salve: ecco cosa accadrà nel WEEKEND!

Pubblicato il 13 Aprile 2022 alle 4:55

Dopo la SETTIMANA SANTA in compagnia dell’anticiclone africano e delle temperature praticamente estive, con valori fino a 27°C al Nord, una nuova minaccia si avvicina dalla Porta della Bora a partire dalla giornata di sabato 16 Aprile. Si tratterà principalmente di una massa d’aria fredda di origine scandinava, in grado di favorire un abbassamento sensibile delle temperature su tutto il Paese, proprio tra Pasqua e Pasquetta. Ma le FESTE di PASQUA e PASQUETTA si salveranno e ora vi spieghiamo il perchè!

Questa massa d’aria scandinava irromperà sul Triveneto nella giornata di sabato 16 Aprile (vigilia di Pasqua) risalendo praticamente tutta la Valpadana e creando le condizioni per lo sviluppo di nuclei temporaleschi in grado di creare le condizioni per rovesci improvvisi anche a carattere grandinigeno. Una passata molto rapida e di breve durata, inizialmente sul Triveneto, in estensione poi all’Emilia, Lombardia ed infine anche parte del Piemonte. Sarà una passata veloce e molto rapida.

Gli effetti si faranno notare principalmente tra il pomeriggio-sera di sabato, con un miglioramento già nella notte, garantendo così una PASQUA soleggiata su tutte le regioni. Non avremo più il caldo africano di qualche giorno fa, ma non ci sarà certamente freddo in grado di rovinare le vacanze al mare o in montagna. Si torna in una media termica del periodo sicuramente molto apprezzata, ma soprattutto ci sarà il sole per tutti.

Chi sceglierà di trascorrere le vacanze di Pasqua al mare non resterà certemente deluso, con cieli sereni e tersi, poca umidità e soprattutto temperature gradevoli e primaverili. In montagna servirà un giaccone in più, specie sui settori montani dell’Appennino centro-meridionale: qui infatti, le temperature potrebbero calare anche di 10°C rispetto a sole 24 ore prima.

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet