IRRUZIONE FREDDA in arrivo dopo il 7-8 Luglio: temperature in crollo di 10-15°C

Pubblicato il 1 Luglio 2022 alle 7:56

IRRUZIONE FREDDA a LUGLIO – Dopo i terribili anticicloni africani “Scipione” e “Caronte” che hanno dominato nelle ultime settimane sul territorio italiano, c’è una vera e propria svolta nel breve-medio termine per l’Italia. Addio al supercaldo africano, arrivano le correnti fredde dal Nord Europa, che molto probabilmente ci terranno compania fino alla metà del mese di Luglio. E’ quanto ci indicano i modelli previsionali per i prossimi giorni, che inquadrano una discesa di aria molto fredda per il periodo diretta dapprima sui Balcani e poi anche sull’Italia. Ma il “raffreddamento” sarà omogeneo su tutte le regioni italiane? Cerchiamo di capire qualcosa di più.

Quando le infiltrazioni di aria fredda o anche le perturbazione provengono direttamente dalla Scandinavia (spesso è accaduto anche lo scorso inverno), l’aria fredda tenta sempre di incanalarsi attraverso la Porta della Bora, coinvolgendo così soprattutto le regioni del Triveneto, tutte le aree adriatiche e in gran parte anche il Centro-Sud. Spesso invece restano ai margini le aree del Nord-Ovest, spesso protette dalla barriera alpina, spingendo così l’aria fredda e il maltempo sui settori italiani più orientali.

Il forte raffreddamento dunque arriverà e sarà anche molto significativo per il mese di Luglio. Sulle ALPI tornano le temperature d’inizio primavera con valori attorno ai 10-12°C a 1500m. In caso di pioggia potrebbe addirittura nevicare attorno ai 2500-2600m di quota sulle Alpi centro-orientali. Ma quel che ci interessa principalmente è l’addio alla “CALURA AFRICANA” che verrà letteramente spazzata via verso l’Algeria e la Tunisia, riportando così aria molto fresca su gran parte delle regioni italiane.

A partire dal 7-8 LUGLIO si attende dunque un abbassamento delle temperature anche di 15°C sulle Alpi, fino a 12°C in meno sulle aree adriatiche e tra i 9-12°C anche al Centro-Sud (previsto un forte sottomedia termico per Luglio). Più limitato invece il calo delle temperature sulle regioni nord-occidentali, ma sarà comunque percebile un gradevole abbassamento di 4-6°C anche su Piemonte, Lombardia e Liguria (su queste tre regioni si torna nella media di stagione).

Non sarà la solita “rinfrescata” che ci portano i tipici temporali estivi, ma bensì una vera e propria IRRUZIONE FREDDA a LUGLIO che ci terrà compagnia per molti giorni, forse fino a metà Luglio.

Per maggiori approfondimenti seguici anche su YOUTUBE (clicca qui)

Edinet - Realizzazione Siti Internet