Il gelido BURIAN arriverà dal 20 Marzo: ecco le REGIONI più colpite!

Pubblicato il 15 Marzo 2022 alle 3:02

L’abbiamo soprannominato BURIAN per la provenienza di tali correnti provenienti direttamente dalle pianure sarmatiche e dalla Russia, ma in termini di effetti al suolo non avrà nulla a che vedere con le storiche ondata di gelo russo che abbiamo vissuto in passato. Possiamo certamente classificarla dunque come un’ondata di freddo molto intenso per la stagione con termiche fino 7-8°C sotto le medie del periodo su gran parte dell’Italia.

Secondo le ultime elaborazioni modellistiche ci sono alcune variazioni importanti: innanzitutto il ringonfiamento del pallone anticiclonico presente tra Germania e Polonia,  causerà un incremento della pressione anche sul Nord Italia fino a 1025-1030 hPa spingendo così le correnti più fredde verso il medio-basso adriatico e sulle regioni meridionali. Pochi i fenomeni previsti al Settentrione, mentre le uniche aree che potranno beneficiare di qualche pioggia e qualche nevicata a bassa quota saranno soprattutto Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e forse anche la Sicilia.

I fiocchi di neve potranno ripresentarsi fino a quote di bassa collina attorno ai 300-400m tra Abruzzo e Molise, sopra i 500m in Puglia e Basilicata, attorno ai 600-700m tra Calabria e Sicilia.

Si aprirà così una terza decade di Marzo con caratteristiche prettamente invernali, ma quel che preoccupa maggiormente è la mancanza delle grandi perturbazioni atlantiche. Serve pioggia, tanta pioggia, speciamente al Settentrione, dove la grave siccità persiste da oltre 100 giorni. Le piogge dei giorni scorsi e la neve caduta sul Nord Ovest non sono state sufficienti a colmare questo critico deficit pluviometrico.

Edinet - Realizzazione Siti Internet