Grandinata

GRANDINATA devastante in FRANCIA: chicchi fino a 10cm di diametro nell’Haut-Doubs

Pubblicato il 21 Luglio 2022 alle 2:07

GRANDINATA FRANCIA – Il SUPERCALDO AFRICANO dei giorni scorsi associato alle infiltrazioni umide delle ultime ore, hanno provocato l’arrivo di grandine di enormi dimensioni in Francia. A distanza di circa un mese dall’ultimo episodio grandinigeno, questa volta è stato soprattutto il Doubs ad essere colpito. Temporali violenti e grandine fino a 10cm di diametro hanno causato danni estesi nell’Haut-Doubs, ma anche sull’asse Beaucourt-Fesches le Châtel.

Badevel, Dampierre-les-Bois ed Etupes sono i comuni più colpiti nel paese di Montbéliard. Il sindaco di Badevel ha parlato di “chicchi di grandine di 5cm di diametro, danni a veicoli, mobili da giardino e linee telefoniche sganciate”. Anche le autovetture sono rimaste danneggite secondo il sindaco, Marc Tirole: “I chicchi di grandine potrebbero avere le dimensioni di una pallina da tennis”.  

FRANCIA: case danneggiate dalla furiosa grandinata del 20 Luglio 2022

FRANCIA: case danneggiate dalla furiosa grandinata del 20 Luglio 2022

L’area più colpita dalla GRANDINATA FRANCIA è stata l’Haut-Doubs; tra i comuni più colpiti vi sono anche Bizot, Noël-Cerneux, Chenalotte e Villers-le-Lac. I Vigili del Fuoco hanno ricevuto più di 800 chiamate alle 16:30. Nel Territoire de Belfort, i Vigili del Fuoco sono intervenuti una cinquantina volte, principalmente a Grandvillars ma anche a Joncherey, Fêche l’Eglise e Beaucourt, principalmente per i danni della grandine e per mettere in sicurezza le abitazioni vittime di infiltrazioni. Anche gli abitanti di Barboux sono stati fortemente colpiti da questo maltempo estremo, al confine con la vicina Svizzera. La maggior parte delle case ha avuto le tegole distrutte dalla grandine.

Si tratta del terzo grande episodio di grandine in Franca Contea dall’inizio di un’estate particolarmente calda e turbolenta. Danni erano già stati registrati in diversi territori della Franca Contea alla fine di giugno e all’inizio di luglio.  Per maggiori approfondimenti seguici su www.meteoreporter24.it

Edinet - Realizzazione Siti Internet