GELO RUSSO mette “sotto scacco” l’EUROPA: arriva il famigerato “BURIAN” con temperature glaciali!

Pubblicato il 5 Marzo 2022 alle 2:23

Restano confermate le previsioni “gelide” in vista della prossima settimana: gli ultimi aggiornamenti confermano la possibilità di una grande ondata di freddo sull’EUROPA proveniente dalle steppe della Siberia e dalla Russia: si tratta del terribile Burian, che colpirà in pieno l’Europa orientale e in modo particolare anche la Bielorussia, Ucraina, Moldavia, Romania, Ungheria, Serbia e Bulgaria. Tra il 10 ed il 15 Marzo possibile anche il coinvolgimento dell’Italia dove si preparerà una settimana di freddo invernale.

I primi effetti sull’EUROPA si verificheranno già dall’8/9 Marzo, con la spinta gelida proveniente da Nord/Est che avrà già percorso gran parte d’Europa fin sui Balcani, scorrendo lungo il bordo orientale dell’Anticiclone posizionato in maniera anomala sulla Penisola Scandinava.

Ma la fase più intensa giungerà proprio dalla metà della prossima settimana, quando un vero e proprio ciclone polare si andrà a posizionare sull’Ucraina, determinando autentiche tormente di neve in pianura su gran parte del Paese già colpito dalla guerra. Le mappe sono molto preoccupanti, con temperature che piomberanno sotto i -20°C in molte località ucraine in cui avremo più giorni di venti impetuosi e forti nevicate. Il freddo si estenderà anche a Grecia e Turchia, e in questa fase potrebbe estendersi in modo più significativo anche verso l’Italia.

Al momento è ancora prematuro ipotizzare gli scenari di neve e maltempo nel nostro Paese: il Burian potrebbe colpire in pieno l’Italia ma anche rimanere confinato sui Balcani, oltre l’Adriatico. I prossimi aggiornamenti dei modelli saranno decisivi per sciogliere la prognosi previsionale. Certamente sarà una seconda decade di Marzo decisamente emozionante sotto il punto di vista meteorologico in ITALIA.

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet