La VENDETTA dell’INVERNO dalla Prossima Settimana, tornano GELO e NEVE dopo l’8 MARZO!

Pubblicato il 3 Marzo 2022 alle 1:22

La stagione invernale tanto mancata nelle scorse settimana e nei mesi scorsi, sembra voler regalare l’ultimo grande sorpresa. Un colpo di coda che agirà come una vera e propria “VENDETTA” sul grande inverno mancato. Si rischia così di avvicinarsi ad un periodo decisamente di chiaro stampo invernale, con aria gelida di origine artica in arrivo dalla Siberia che punterà direttamente verso il paesi dell’est europeo ed infine anche sull’Italia. Torna così in mente il lontano fine Febbraio 2005 quando aria gelida dalla Russia provoco un’ondata di gelo storica con l’arrivo di grandi nevicate nei primi giorni marzolini, con spettacolari nevicate anche lungo le coste persino in Liguria (addirittura oltre 30cm a GENOVA e 20cm a Savona).

Dopo la fase climatica fredda e localmente instabile che ci accompagnerà tra il 4 ed il 7 Marzo, con qualche piovasco e qualche nevicata in collina su molte regioni italiane, si attende una forte recrudescenza del maltempo attorno all’8-10 Marzo. Ma cerchiamo di capire nel dettaglio cosa potrebbe accadere.

Innanzitutto dobbiamo volgere lo sguardo a due elementi fondamentali: in primis il flusso di aria gelida siberiana che si proietterà verso l’Italia riportando le temperature su valori ben sotto le medie stagionali del periodo (anche di 10-12°C sotto la media trentennale). Isoterme fino a -7°C sulla Valpadana, forse anche -8/-9°C sul basso Piemonte che creeranno la condizione ottimale per la formazione di un cuscinetto freddo nei bassi strati come capita solitamente in Dicembre e Gennaio. Ma qualcosa di veramente “scoppiettante” potrebbe arrivare anche da ovest: infatti dall’Atlantico si avvicinerà una forte perturbazione in grado di riportare maltempo diffuso sulle regioni centro-settentrionali, con neve anche in pianura (ove le temperature lo consentiranno).E se così resteranno (come previsto dai modelli) saranno assolutamente sufficienti per consentire copiose nevicate anche al piano.

Un mix perfetto per la creazione di una fase di maltempo ottimale per tutto il Nord: aria umida e leggera in arrivo da ovest ricca di precipitazioni che scorrerà su un cuscinetto freddo (aria più pesante che resta al suolo), favorendo così una delle nevicate da cuscinetto più significative dell’intera stagione 2021-2022.

Ovviamente mancano ancora diversi giorni, ma se saranno confermate precipitazioni e la qualità del freddo siberiano, secondo le carte attuali potrebbe addirittura arrivare la neve non solo su tutta la Valpadana, ma addirittura persino in Liguria fino a quote molto basse, localmente fino in prossimità di alcuni tratti di costa tra Savonese e Genovese. Non resterà esclusa anche l’alta Toscana così come l’Emilia Romagna e gran parte del Triveneto. Una nevicata che potrebbe divenire storica, per intensità, estensione e per durata. Infatti, continueranno ad affluire correnti umide dall’Atlantico in grado di portare nuove piogge anche a seguire, con neve magari in leggera risalita nelle aree coinvolte dalla scirocco, ma ancora fino in pianura sul Nord-Ovest.

Edinet - Realizzazione Siti Internet