Temporali

BURRASCA di SANT’ANNA: in arrivo “temporali e grandinate”, temperature in calo su ALPI!

Pubblicato il 21 Luglio 2022 alle 2:59

BURRASCA DI SANT’ANNA – “Se piove a Sant’Anna, pioverà un mese e una settimana“, “se le formiche s’agitano a Sant’Anna, tempesta ai piè della montagna“, “se piove a Sant’Anna, è una manna“. Questi tra i principali antichi detti di carattere meteoroligico per questo particolare giorno di fine Luglio. E quest’anno molto probabilmente proprio per il giorno di Sant’Anna si preparà un potenziale peggioramento del tempo sul Nord Italia, per l’ingresso di una corrente più fresca ed instabile che valicherà le Alpi a cavallo tra il 25 Luglio ed il 26 Luglio.

Un passaggio fondamentalmente debole dal punto di vista strettamente meteoroligico, ma con moltissime variabili in gioco: infatti, anche un semplice spiffero di aria fresca ed instabile che riuscirà a scavalcare la catena alpina, andrà a riversarsi su un catino padano “bollente”; lo scontro tra le due massa d’aria differenti, potranno dunque dar luogo a episodi temporali molto violenti seppur a macchia di leopardo, con rischio di grandinate ed eventi estremi.

Ecco che nel LUGLIO 2022 sarà possibile ritrovare la “BURRASCA di SANT’ANNA”, con un passaggio di temporali e grandinate molto probabili sull’arco alpino, Piemonte settentrionale, Lombardia settentrionale, Trentino, Veneto ed infine Friuli. Non si escludono però locali cellule temporalesche a macchia di leopardo anche sul resto della Valpadana, con fenomeni molto circoscritti ma violenti. Su tutte queste regioni non si potranno escludere fenomeni violenti accompagnati da grandinate anche di grandi dimensioni generati proprio dai fortissimi contrasti tra l’aria bollente presente in Italia e quella più fredda in arrivo dal Nord Europa.

Le TEMPERATURE subiranno ovviamente un calo, sensibile in alta quota e moderato – temporaneo in pianura. Infatti l’ESTATE non subirà nessun tipo di cedimento sotto l’aspetto barico: l’alta pressione tornerà subito dopo il passaggio dei temporali, che comunque riusciranno a portare un momentaneo refrigerio specie nelle zone colpite da grandinate e piogge violente. Le temperature torneranno dunque su valori estivi tipici del periodo, ma non più sui valori record di questi giorni (almeno fino a fine mese).

Nei prossimi giorni seguiranno ulteriori aggiornamenti con le previsioni dettagliate su questo potenziale peggioramento meteo di Sant’Anna (25-26 Luglio). Seguici su www.meteoreporter24.it

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet