ALLERTA METEO dal 7 Luglio: arriva il FREDDO nel cuore dell’ESTATE, crollo di 15°C su molte regioni!

Pubblicato il 6 Luglio 2022 alle 3:50

ALLERTA METEO DAL 7 LUGLIO – Oggi mercoledì 6 Luglio sarà l’ultima giornata di CALDO in compagnia dell’ANTICICLONE CARONTE: le temperature massime registrate in queste prime ore del pomeriggio sono state di +41°C a Cagliari, +40°C a Iglesias, +39°C a Foggia e Olbia, +38°C a Matera e Foligno, +37°C a Reggio Calabria, Taranto, Lecce, Cosenza, Viterbo, Grosseto e Guidonia, +36°C a Roma, Milano, Firenze e Perugia. Ma attenzione perchè ormai il gran caldo avrà le ore contate!

Secondo le ultime uscite dei modelli previsionali, si prevede che le temperature crolleranno già a partire da GIOVEDI POMERIGGIO-SERA, con l’arrivo dei primi refoli di aria fresca ed instabile associata a forti temporali, grandinate e venti forti. La colonnina di mercurio crollerà ancor più rapidamente da VENERDI 8 LUGLIO quando un nucleo d’aria fredda proveniente in discesa dal Mare del Nord, anche al Centro-Sud. Ricapitolando l’appuntamento con il FRESCO sarà al Nord e nel medio Adriatico a partire da giovedì sera, poi da venerdì 8 anche al Centro e nel basso Adriatico. Infine, Sabato 9 Luglio sarà il giorno più freddo, con temperature autunnali su tutte le regioni centro-meridionali, con valori che faticheranno a raggiungere i 25°C sulla costa adriatica. Freddo anche in Appennino con valori di 12-13°C a 1500m di quota in pieno giorno.

Per quanto riguarda invece i TEMPORALI da Giovedì 7 primi fenomeni in arrivo a macchia di leopardo sul Nord, più intensi al Nord/Est, e forti temporali pomeridiani al Centro/Sud che sconfineranno in serata-notte estendendosi sulle coste del medio e basso Adriatico su Abruzzo, Molise e Puglia, con temperature in picchiata. Venerdì 8 il maltempo più intenso continuerà a colpire Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata, estendendosi anche a Calabria e Sicilia dove avremo i fenomeni più estremi in assoluto.

I forti sbalzi tra l’aria molto fresca in arrivo e quella molto calda presente sull’Italia, potranno provocare la formazione di fenomeni molto estremi con grandinate anche di grandi dimensioni, possibili trombe d’aria o trombe marine sulle coste dell’Adriaticoforti colpi di vento e piogge improvvise e copiose. I fenomeni più estremi saranno quelli di Giovedì sera e Venerdì al Sud, in modo particolare su Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

La RINFRESCATA questa volta sarà molto duratura (almeno per 5-7 giorni al Sud) dove si potranno trascorrere giornata su valori decisamente piacevoli. Le temperature crolleranno anche di 10-15°C sul basso versante adriatico ed al Sud e fino a 15°C in meno anche sul Nord Africa.

Per maggiori informazioni seguici su www.meteoreporter24.it

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet