ALLERTA CALDO, Weekend 21-22 Maggio: sarà “bollente” con temperature oltre i 35°C!

Pubblicato il 20 Maggio 2022 alle 12:57

Allerta caldo nel weekend del 21-22 MAGGIO – L’ondata di caldo africano denominata “Hannibal” raggiungerà il suo picco proprio nel prossimo weekend; una fase chiaramente estiva, con tempo soleggiato ma temperature ancora in aumento. E’ quanto ci indicano i modelli in vista di Sabato 21 e Domenica 22 Maggio, con un forte incremento dell’azione sub-tropicale in Italia e conseguente impennata delle temperature, specialemente sulle regioni del Nord Italia.

La “fiammata africana” aumenterà ulteriormente proprio nei prossimi giorni, assumendo caratteristiche addirittura simili a quelle della terribile estate del 2003. Sarà un caldo da record per il mese di Maggio. Le TEMPERATURE potrebbero raggiungere valori prossimi ai 34-35°C in Valpadana, fino a 28-29°C anche lungo le aree costiere, ma saranno soprattutto le temperature minime notturne a subire un ulteriore aumento rispetto ad inizio settimana. Città come Torino e Milano potrebbero superare la soglia dei 32°C, fino a 33°C a Bologna e punte di 34-35°C in aperta pianura.

Sarà la prima vera ALLERTA CALDO della stagione sull’Italia: ma attenzione perchè da metà della prossima settimana, è in arrivo un perturbazione atlantica supportata da aria piuttosto fresca ed instabile, in grado di portare un sensibile cambiamento del tempo a partire dal 24-25 Maggio. I forti contrasti tra l’aria fresca in entrata e quelle calda pre-esistente sul nostro territorio, potrebbero favorire l’innesco di temporali violenti, i primi di questa stagione estiva 2022, ormai iniziata con largo anticipo.

L’ITALIA rischia dunque di vivere una fase di “maltempo severo” con il ritorno di piogge intense, temporali, nubifragi e probabilmente anche forti grandinate. Non si esclude inoltre la possibile formazione di temporali a supercella in Valpadana, in grado di favorire la formazione di trombe d’aria (tornado). Prestare la massima attenzione! Nei prossimi giorni seguiranno comunque ulteriori aggiornamenti in merito a questo peggioramento dell’ultima parte del mese. Per maggiori info CLICCA QUI

Edinet - Realizzazione Siti Internet