TEMPORALE AUTORIGENERANTE del BEIGUA, parla l’esperto meteo PAOLO BONINO

Pubblicato il 15 Maggio 2021 alle 12:45

Sentiremo parlare di TEMPORALI AUTORIGENERANTI sopratutto su un territorio come la Liguria spesso martoriato da eventi alluvionali causati spesso e volentieri da questa tipologia di temporale. ne sono esempio gli alluvioni di Casanova di Varazze, ma anche tutti gli alluvioni di Genova. Spesso preoccupano quando il mare è molto caldo, tra la fine dell’estate e l’autunno. Ma poi ci sono i casi eccezionali come avvenuto nelle scorse ore sulle alture di Savona e Varazze nel comprensorio del monte Beigua. Lo spiega l’esperto meteo Paolo Bonino.

Ieri pomeriggio (venerdi 14 maggio) tra le 16 e le 17 è apparsa sul radar una configurazione “poco bella” che ci ricorda quanto possano essere intensi e persistenti i temporali sulla Liguria. Per fortuna siamo in primavera e l’energia a disposizione è molto scarsa. Fossimo stati ad ottobre saremo qui a commentare l’ennesimo fenomeno sopra le righe.

Quello che vedete dal radar è chiamato “temporale autorigenerante o groppo stazionario o anche V-SHAPE”. In poche parole non è un singolo temporale, ma una serie di temporali che sfilano in genere da sud-ovest verso nord-est partendo da un punto di genesi, ubicato nel vertice di questa ipotetica V.

L’autorigenerante in questione è denominato “autorigenerante del Beigua” che prende corpo dal costone settentrionale del rilievo e va a “flagellare” con la sua coda le zone immediatamente a nord-est (Piampaludo, Alberola, Urbe).
E’ caratterizzato da notevole attività elettrica ed anche da grandine.
Si forma in particolari condizioni, uno su tutte la convergenza tra aria più fresca da nord-ovest (sul suo lato occidentale) e caldo-umida da sud-est (sul suo lato orientale).

Inoltre è importante anche la corrente in quota, che deve essere sud-occidentale, ma non troppo intensa (intensità media).
Nel pomeriggio di ieri queste condizioni si sono create sulla zona. Essendo in primavera, il groppo non ha avuto intensità notevole ed ha elargito cumulate di pioggia attorno a 50-60mm in un’ora e mezza circa. Fossimo stati ad ottobre sarebbe stata tutta un’altra storia, in quanto ci sarebbero state cumulate piovose ben più alte con danni quasi inevitabili.

Edinet - Realizzazione Siti Internet