SFURIATA INVERNALE in arrivo sull’ITALIA, prevista NEVE a bassa quota e GELATE in PIANURA!

Pubblicato il 5 Aprile 2021 alle 11:11

La parte attiva della perturbazione dilagherà martedì sull’Italia, determinando un deciso peggioramento del tempo su diverse regioni italiane. Le precipitazioni saranno fugaci, con rovesci di grandine e neve a quote molto basse dapprima al Nord-Est e sull’Emilia. I fenomeni raggiungeranno anche il Centro Italia, colpendo soprattutto i versanti adriatici. Non mancherà qualche segnale instabile anche sulla Liguria, specie nel medio entroterra di Imperia, Sanremo e Ventimiglia a ridosso delle Alpi Marittime in alta Val Roya e Argentina, con locali sconfinamenti fino a quote di 600-700m.

L’ondata di freddo artico si annuncia notevole per il periodo e sarà accentuata dai venti forti settentrionali. Oltretutto, l’abbassamento termico determinerà il ritorno di gelate sulle pianure del Nord. Questa fase invernale dovrebbe attenuarsi subito dopo metà settimana, specialmente nelle giornata di venerdi e sabato.

Condizioni d’instabilità perdureranno mercoledì al Centro, sui versanti adriatici e parte del Sud. Avremo nuove occasioni per nevicate sino a quote collinari. Il tempo risulterà invece più soleggiato al Nord, salvo variabilità sulle Alpi. Seguirà un miglioramento tra giovedì e venerdì, grazie all’espansione dell’anticiclone e un primo aumento delle temperature.

GELATE TARDIVE E DANNOSE

Le temperature crolleranno ben al di sotto della media durante la sfuriata artica. A metà settimana si potranno creare condizioni ideali per gelate a bassa quota e fino in pianura sulla Val Padana, che andrebbero a causare non pochi danni alle colture stagionali. Una rapida risalita termica è però attesa fin da giovedì-venerdì, a partire dai valori diurni. Resteranno piuttosto basse le temperature minime invece, fino alle porte del weekend.

Vi consigliamo di seguirci anche sulla nostra pagina FB: REPORTER24

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet