Scivola sulla neve ghiacciata e muore, deceduto escursionista nel Bellunese

Pubblicato il 13 Febbraio 2021 alle 7:58

Oggi sabato 13 Febbraio è stata una giornata da vento, neve e freddo e si registrano vittime a causa del maltempo, per valanghe, incidenti stradali ed in montagna. Attorno a mezzogiorno, la Centrale del Suem è stata allertata da un escursionista, il cui compagno era precipitato nella zona di Casera Spinoncia. Dalle prime informazioni, i due stavano percorrendo il sentiero Rommel, numero 849, quando l’uomo era uscito dall’itinerario e, nel tentativo di prendere un oggetto che gli era caduto, aveva perso l’equilibrio scivolando sul ghiaccio e precipitando, senza che l’amico riuscisse più a vederlo o a sentirlo.

Risaliti alle coordinate del punto in cui si trovavano al momento dell’incidente, mentre il Soccorso alpino di Feltre si preparava in supporto alle operazioni, è decollato l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore che ha prima individuato l’escursionista restato sul sentiero e poi rientrato autonomamente. L’eliambulanza è poi scesa sulla verticale, rintracciando il corpo senza vita alcune centinaia di metri più sotto. Ricomposta, la salma è stata recuperata e trasportata al cimitero di Quero – Vas, in accordo con i Carabinieri.

Edinet - Realizzazione Siti Internet