PASQUA con “LOCKDOWN NAZIONALE”, ad APRILE nuove restrizioni in vista!

Pubblicato il 25 Marzo 2021 alle 1:02

Se la Pasqua sarà in lockdown in tutta Italia a causa della zona rossa nazionale decisa dal governo, il numero delle regioni che potrebbero passare, prima di Pasqua, in area critica sembra destinato ad aumentare, come riportato dal quotidiano Il Sole 24 Ore, nella sua edizione on line.

A Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Provincia autonoma di Trento, Veneto, Emilia-Romagna, Marche, Puglia e Campania dovrebbe aggiungersi, da lunedì 29 marzo, anche la Valle d’Aosta. Ma sotto osservazione c’è pure la Toscana. Fa eccezione solamente il Lazio, che dopo due settimane in lockdown va verso la fascia arancione. Come detto, quindi, la Valle d’Aosta rischia di finire in zona rossa per più di 270 nuovi positivi ogni 100 mila abitanti, ovvero sopra la soglia che segna l’ingresso nella fascia con maggiori restrizioni.

La decisione verrà presa nella giornata di venerdì 26 marzo con la consueta firma dell’ordinanza da parte del Ministro della Salute, Roberto Speranza. Ricordiamo che nelle ultime 24 ore, sono stati rilevati 21.267 casi positivi da coronavirus e 460 morti a causa della COVID-19 in Italia.
Attualmente i ricoverati sono 32.026, di cui 3.588 nei reparti di terapia intensiva (42 in più ) e 28.438 negli altri reparti (10 in più ). Sono stati analizzati 213.745 tamponi molecolari e 150.022 test rapidi antigenici. La percentuale di tamponi molecolari positivi è stata dell’9%, mentre quella dei test antigenici dell’1,4 per cento. Nelle 24 ore precedenti i contagi registrati erano stati 18.765 e i morti 551.

Edinet - Realizzazione Siti Internet