Nuovo DPCM, si può andare nelle seconde case fuori REGIONE?

Pubblicato il 16 Gennaio 2021 alle 2:25

Non è più vietato raggiungere le seconde case anche fuori regione. Lo conferma il nuovo Dpcm del 17 GENNAIO che elimina l’impedimento introdotto durante le festività natalizie. Il provvedimento firmato dal presidente del consiglio Giuseppe Conte per limitare il contagio da Covid 19, impone nuove regole e restrizioni ma consente gli spostamenti verso le abitazioni purché limitate al nucleo familiare. Rimangono chiuse palestre e piscine, serrati anche cinema e teatri. Confermato il coprifuoco dalle 22 alle 5, l’obbligo di mascherina all’aperto e al chiuso e quello di mantenere il distanziamento. Ecco tutto quello che si potrà e non si potrà fare fino al 5 marzo.

Nel decreto sulle festività natalizie era stabilito che «è comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra Regione». Nel nuovo Dpcm si dice invece che «è comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione», senza la specifica esclusione relativa alle seconde case. Palazzo Chigi conferma che per «abitazione si intende dunque anche una seconda dimora, anche in affitto» che si trovi in una regione in fascia gialla, arancione o rossa. Unico limite riguarda il fatto che potrà spostarsi soltanto il nucleo familiare. Si potrà poi rientrare nella residenza o nel domicilio in qualsiasi momento.

Si resta in attesa ora dell’uscita delle FAQ che torneranno su questo punto per fare maggior chiarezze e molto probabilmente per rettificare quanto diffuso dalla testate giornalistiche nelle ultime ore. Il sito del Governo è già in aggiornamento per chiarire a breve la questione “seconde case”.

Articolo uno, comma tre del nuovo Dpcm: «Dal 16 gennaio 2021 al 15 febbraio 2021, sull’intero territorio nazionale è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. E’ comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione». Rispetto alle limitazioni imposte durante le festività natalizie, rappresenta un’importante novità, perché permette gli spostamenti verso le seconde case anche se si trovano in un’altra Regione e indipendentemente dal colore. Anche chi è in zona rossa come lombardi e siciliani, in pratica, può varcare i confini della propria regione per recarsi nella seconda casa in affitto o di proprietà.

COVID 19: indice RT aggiornato REGIONE per REGIONE

Edinet - Realizzazione Siti Internet