Nuovo CICLONE in arrivo sul MEDITERRANEO dopo il 20 OTTOBRE, torna l’incubo delle ALLUVIONI!

Pubblicato il 12 Ottobre 2021 alle 2:56

AGGIORANAMENTO METEO 14 OTTOBRE: Il ciclone mediterraneo che minaccia mezz’Europa, rischia di passare oltralpè, con conseguente minor rischio meteo per l’Italia. Ciò non significa che alcune regioni del Nord Italia non vedranno piogge o temporali, ma il “grosso” del maltempo potrebbe passare a latitudini più elevate. Situazione potenzialmente pericolosa invece per Spagna settentrionale, Francia, Regno Unito, Belgio, Olanda, Svizzera e Germania.

CICLONE ATLANTICO minaccia l’EUROPA: rischio per FRANCIA e SPAGNA, resta in bilico l’ITALIA!

AGGIORANEMENTO METEO 12 OTTOBRE: Dopo la fase fredda prevista in questi giorni sull’Italia e una velocissima “Ottobrata” tra il 17 ed il 19 Ottobre, grazie al rinforzo dell’anticiclone mediterraneo in sede italica, si preannuncia l’avvicinamento di un vasto ciclone atlantico che minaccerà prima Spagna e Francia e poi dal 21 Ottobre non si esclude l’interessamento dell’Italia. Manca ancora più di una settimana, quindi i modelli previsionali avranno ancora un largo margine di cambiamento, ma prestiamo attenzione massima anche a questa nuova “temibile perturbazione”.

Un minimo depressionario di 965 millibar centrato poco ad ovest del Regno Unito favorirà un crollo barico tra Portogallo e Spagna favorendo la risalita di correnti umide e miti dal Nord Africa verso la Francia e l’Italia. Queste correnti di libeccio e scirocco, risalendo tutto il Mediterraneo si caricheranno d’umidità e impattando contro la catena alpina ed appenninica della Liguria, creeranno le condizioni per il tipico fenomeno dello sbarramento montuoso (effetto stau) con conseguenti precipitazioni a carattere molto intenso e persistente.

Inoltre sarà presente ancora una volta una grande “bolla anticiclonica” tra l’Austria, la Slovenia e la Croazia addirittura fino ai Balcani ed alla Russia. La perturbazione in avvicinamento quindi troverà un ostacolo piuttosto imponente e rischierà di rallentare il suo movimento naturale da ovest verso est. Questo causerà le condizioni per piogge intense e copiose ma anche temporali di stampo autorigenerante nella fase pre-frontale del peggioramento. Rischio quindi nuovamente di fenomeni temporaleschi che potrebbero dare luogo a eventi di stampo alluvionale al Nord-Ovest.

Nei prossimi giorni capiremo meglio dagli aggiornamenti meteo cosa potrebbe accadere. Al momento ci limitiamo ad informarvi che dal 20 Ottobre e nei giorni successivi potrebbe aprirsi un periodo di forte maltempo di stampo autunnale.

Edinet - Realizzazione Siti Internet