NEVE in arrivo sulle ALPI MARITTIME dalla prossima settimana, QUOTA NEVE in calo a 1400-1500 metri

Pubblicato il 10 Ottobre 2021 alle 1:57

L’avvicinamento di una massa d’aria fredda di origine artica proveniente dal Nord Europa, raggiungerà l’Italia tra martedì 12 e mercoledì 13 OTTOBRE, favorendo un netto abbassamento delle temperature specialmente in quota. Come vi abbiamo anticipato nei giorni scorsi, la massa d’aria fredda prenderà la via della Porta della Bora, interessando principalmente il settore adriatico e il Centro-Sud Italia; il Nord-Ovest resterà quindi maggiormente protetto, con condizioni di tempo decisamente più stabile e soleggiato.

Ma attenzione invece alle ALPI MARITTIME e LIGURI, tra l’entroterra imperiese e l’entroterra della Costa Azzurra: su queste aree potrebbero verificarsi formazioni di TEMPORALI da CONTRASTO (come spesso avviene in stagione invernale durante le fasi d’irruzione gelida). Possibili quindi nevicate sulle ALPI MARITTIME e LIGURI attorno ai 1500m con rovesci di “graupel” che potranno localmente presentarsi fino a quota 800-1000 metri.

I fenomeni più intensi sono previsti in territorio francese ed estremo ponente ligure, meno coinvolto il versante cuneese: rovesci di graupel si potranno presentare in Val Nervia e Roya sopra i 1200 metri durante eventuali formazioni temporalesche, mentre i fenomeni più intensi e copiosi, sono previsti nell’entroterra di Mentone, Monaco, Nizza e Cannes. In alcune località potrebbero verificarsi accumuli di ghiaccio al suolo anche significativi, con temperature in calo di oltre 10°C in pochi minuti. La NEVE sarà invece regalata alle aree montuose mediamente sopra i 1500m, con locali sconfinamenti a quote più basse sotto eventuali temporali di forte intensità.

Edinet - Realizzazione Siti Internet