NEVE CHIMICA nel TORINESE, imbiancata Nichelino e Moncalieri: ecco di cosa si tratta!

Pubblicato il 18 Gennaio 2021 alle 12:38

Pur essendo ritornata l’alta pressione e quindi l’assenza di precipitazioni in tutto il Nord Italia, questa notte è tornata a cadere la NEVE in diverse zone del Piemonte stamane risultano “imbiancate”. Come testimoniato da alcune pagine Facebook, la zona appena fuori Torino è stata interessata dal fenomeno della neve chimica, in particolare Nichelino, Moncalieri e località vicine.

Questo fenomeno meteorologico, non così usuale, si può verificare in condizioni di temperature sottozero negli strati atmosferici, forte umidità con conseguente nebbia causata da inversione termica e, soprattutto, una elevata concentrazione di sostanze inquinanti (che servono da nuclei di congelamento), causate solitamente da intenso traffico automobilistico o dalla presenza di fabbriche che emettono appunto elementi inquinanti, come ossido di carbonio, biossido d’azoto, biossido di zolfo o i PM10.

In pratica le goccioline d’acqua sospese in atmosfera, all’interno della nebbia, tendono a legarsi alle particelle emesse dalle industrie che fungono da “nuclei di condensazione”, dando così origine a veri e propri fiocchi di neve che poi precipitano al suolo e imbiancano il paesaggio. Proprio quanto avvenuto nel torinese nelle ultime ore, permettendo una sorta di “nevicata senza nubi”. A ogni modo, il fenomeno è stato lieve e non ha causato alcun tipo di disagio.

Edinet - Realizzazione Siti Internet