MALTEMPO WEEKEND: prime piogge al Nord-Ovest da SABATO, peggiora ovunque DOMENICA

Pubblicato il 5 Febbraio 2021 alle 8:20

Nella giornata di domani, SABATO 6 febbraio, le previsioni meteo saranno ancora all’insegna del tempo stabile e ampiamente soleggiato sulle regioni centro-meridionali, dove l’alta pressione continuerà a tenere banco. Via via, invece, le nubi andranno intensificandosi sul Nord Italia, per aria umida da Sudovest, con primi, deboli piovaschi sul Piemonte e sul Friuli-Venezia Giulia in giornata poi, entro sera, piogge e rovesci via via più intensi sul Centro Nord e Ovest Piemonte, localmente sulle Alpi centrali. In serata, la nuvolosità andrà aumentando anche su buona parte del Centro, esclusi l’Abruzzo, il Molise e la Sardegna, qui ancora con tempo asciutto. Sempre bel tempo al Sud, salvo un po’ più di nubi sulla Sicilia.

Per la giornata di DOMENICA, invece, ma già nella notte sul giorno festivo, le previsioni meteo computano un peggioramento progressivo su tutto il Nord, con piogge e rovesci diffusi un po’ ovunque, forti tra alto Piemonte, Centro Nord Lombardia e poi tra Centro Nord Veneto e Friuli-Venezia Giulia; nubi con piogge e rovesci in intensificazione anche su tutto il Centro, in particolare su Toscana, Umbria,  Lazio, localmente con fenomeni anche moderati o forti su questi settori, piogge irregolari verso Marche, Abruzzo e sulla Sardegna. Fino alle ore centrali di domenica, il tempo continuerà a essere asciutto al Sud e sul medio-basso Adriatico, sebbene con nubi in aumento anche qui, soprattutto sul basso Tirreno, sulla Sicilia e sul Sud della Puglia.

Nel pomeriggio-sera di domenica, previsioni meteo all’insegna di un peggioramento su gran parte d’Italia, con piogge e temporali sempre diffusi al Nord e su gran parte del Centro, ma sensibile peggioramento, specie la sera, anche sul basso Tirreno, con fenomeni anche forti o violenti tra la Campania, la Calabria Tirrenica e la Sicilia. Piogge sparse sul resto del Sud, tempo migliore della serata di domenica sull’Emilia-Romagna e sulle regioni del medio alto Adriatico eccetto il Friuli-Venezia Giulia. Il contesto in cui si esplicherà questa nuova fase instabile o perturbata, vedrà un campo termico ancora piuttosto elevato e con valori sopra la norma di diversi gradi, quindi con nevicate in prevalenza in alta quota salvo a quote più basse sulle Alpi occidentali, sino al 1300 m del pomeriggio poi anche verso i 1000 m in serata. Ultimo elemento da evidenziare, la ventilazione, piuttosto sostenuta, dapprima meridionale sabato, poi occidentale domenica e in ulteriore rinforzo.

Edinet - Realizzazione Siti Internet