Maltempo TOSCANA: “stau forzato” sulle APUANE, previsti fino a 150mm entro NATALE

Pubblicato il 23 Dicembre 2021 alle 1:57

L’ondata di maltempo che ci interesserà almeno fino al 27 DICEMBRE, causerà un peggioramento del tempo piuttosto intenso tra la Liguria di levante e l’alta Toscana. Le prime piogge sono attese già a partire dal tardo pomeriggio-sera di oggi 23 DICEMBRE. Nella giornata della Vigilia di Natale, l’alta Toscana e soprattutto le aree a ridosso delle ALPI APUANE, saranno interessate da correnti tese di libeccio in grado di favorire il cosiddetto fenomeno dello “STAU FORZATO“.

Secondo il modello previsionale francese, entro la notte tra 24 e 25 DICEMBRE, potrebbero già verificarsi piogge copiose anche a carattere di nubifragio localizzato, con accumuli nell’ordine di 120-130mm con punte sino a 150mm. Tra le aree più colpite segnaliamo Pescaglia, Levigliani e Bergheto con accumuli a tre cifre, fino a 60-80mm anche a Carrara, San Martino in Freddana e Loppeglia, tra 40-60mm anche a Massa, Saravezza, Capriglia, Camaiore e Vinca.

E questo sarà solo l’ANTIPASTO: nuove piogge sono attese anche nella giornata di NATALE e SANTO STEFANO ma non escludiamo ancora maltempo anche nella giornata del 27 Dicembre. Infatti sono previste nuove piogge anche copiose che potrebbero far salire le cumulate su valori superiori a 250-270mm in 3-4 giorni. Sarà un clima tipicamente autunnale e la NEVE non dovrebbe cadere sotto i 1800-1900 metri su queste aree, in abbassamento attorno ai 1500-1600m nella giornata di Santo Stefano.

Edinet - Realizzazione Siti Internet