MALTEMPO in atto sul PIEMONTE: oltre 120-130mm di pioggia nel VCO, nuovi temporali nel POMERIGGIO

Pubblicato il 13 Luglio 2021 alle 1:28

L’intensa ondata di maltempo iniziata nella scorsa notte sull’estremo Nord-Ovest, è risultata particolarmente incisiva sui settori alpini del Piemonte più settentrionale. TEMPORALI molto intensi e persistenti hanno investito in particolare le valli del Verbano-Cusio-Ossola. In questa zona del Piemonte, dove le prime piogge sono iniziate già dalla sera di ieri, nelle ultime 24 ore si superano già i 100-120mm di accumulo.

Nelle ultime 24 ore, si registrano: 125mm all’Alpe Devero, Formazza, 118mm a Larecchio, 107mm al Lago Paione, 103mm a Premia, 97mm a Pizzanco, 95mm a Druogno, 92mm ad Arvogno,87mm a Varzo, 81mm a Domodossola, 75mm a Fomarco.

Segnalati disasi nella VAL FORMAZZA, dopo un violento temporale nelle scorse ore.Lo rende noto Anas, società del Gruppo Fs Italiane, presente sul posto con i propri tecnici per la pulizia della carreggiata, su cui si sono riversati fango e detriti e per ripristinare la normale circolazione nel più breve tempo possibile. A causa delle forti piogge in atto, si registra un aumento della portata dei fiumi in queste zone. Il torrente Anza ha superato il secondo livello di guardia a Bannio Anzino mentre il Toce ha raggiunto il primo livello di guardia.

ALLUVIONE a VERAMPIO (VB): esondato il fiume TOCE, evacuate anche 2 FAMIGLIE

Nel POMERIGGIO giungerà la FASE più INTENSA del peggioramento con nuove piogge copiose, sempre pià abbondanti sui settori più settentrionali in estensione da metà pomreiggio anche su Lombardia dove si prevedono possibili disagi tra le province di Varese, Como, Lecco, Monza-Brianza e Milano. Proprio nella zona del Milanese si prevedono nubifragi molto intensi con rischio di grandine di grosse dimensioni e possibili trombe d’aria. In meno di 2 ore potrebbero cadere dai 50 ai 100mm di pioggia. Le piogge inoltre si estenderanno anche ai settori centrali della regione, con locali temporali anche di forte intensità In serata-nottata potrebbe invece essere il turno anche del Cuneese e basso Piemonte, con possibili sconfinamenti di celle temporalesche verso l’entroterra ligure di ponente.

BOMBA D’ACQUA e GRANDINE in arrivo sulla Lombardia, forte rischio anche a MILANO!

Edinet - Realizzazione Siti Internet