MALTEMPO in arrivo nel WEEKEND 10-11 Aprile: la LIGURIA con rischio “ALLERTA ARANCIONE”

Pubblicato il 8 Aprile 2021 alle 2:03

In vista del prossimo WEEKEND 10-11 APRILE, un fronte perturbato piuttosto organizzato ed alimentato da aria fresca in quota verrà sospinto da miti venti di Scirocco verso il Centro-Nord Italia favorendo l’arrivo delle prime “vere” piogge di stampo primaverile.
I primi segnali di peggioramento giungeranno già dalla giornata di sabato quando assisteremo ad un progressivo peggioramento del tempo che coinvolgerà inizialmente il Nordovest con l’arrivo di piogge e pure con qualche nevicata sui rilievi alpini sopra i 1700/1800 metri su ALPI COZIE e MARITTIME e attorno ai 1300-1400m su ALPi CENTRO-ORIENTALI.. Tra il pomeriggio e la serata le nubi e le precipitazioni interesseranno gradualmente anche il resto del Nord e la Toscana, con rovesci che potranno risultare anche forti. Attenzione, in questo frangente, all’elevato pericolo di temporali e nubifragi sulla Liguria, che potranno favorire cumulate anche superiori a 100-150mm tra il Savonese e lo Spezzino (probabilmente gli accumuli risulteranno meno abbondanti sull’Imperiese). Per questo motivo non si esclude la possibilità per l’emissione di un’ALLERTA METEO GIALLA o ARANCIONE sulla LIGURIA che verrà emessa dagli enti preposti della Protezione Civile.
Le temperature faranno registrare un deciso aumento nei valori minimi, specie al Centro-Nord dove, viceversa, diminuiranno quelli massimi, proprio a causa dell’incidenza del maltempo.

La domenica è destinata a trascorrere all’insegna di un tempo ancora piuttosto incerto, se non perturbato. L’azione del vortice atlantico manterrà condizioni piovose un po’ su tutto il Nord, in particolare sui settori occidentali, con il rischio, specie durante le ore pomeridiane, di locali nubifragi, ancora una volta a carico della Liguria. Piogge molto intense anche sui settori costieri dell’alta Toscana, con possibili temporali di forte intensità. Continuerà inoltre a cadere la neve sui rilievi alpini, tuttavia a quote non inferiori ai 1500/1700 metri.

Fase di maltempo che persisterà probabilmente anche per la giornata di LUNEDI, seppur con precipitazioni più discontinue e meno organizzate al NORD: la quota neve è prevista in calo fino a 1000-1200m per l’entrata di aria più fredda in quota.

Edinet - Realizzazione Siti Internet