L’URAGANO mediterraneo si chiamerà “APOLLO”: rischio meteo per ALLUVIONI, MAREGGIATE e VENTI TEMPESTOSI

Pubblicato il 28 Ottobre 2021 alle 12:49

Il Ciclone Mediterraneo che ha provocato una drammatica alluvione lampo a Catania, è diventato stamani un Medicane, “Uragano Mediterraneo”, con un cuore caldo – caratteristica tipica dei cicloni tropicali – e venti superiori ai 120-140km/h intorno al centro di bassa pressione. Nelle prossime ore la tempesta si intensificherà sullo Jonio, alimentando forti temporali su Malta e verso la Sicilia sud/orientale. L’Università di Berlino, unico ente autorizzato ad assegnare i nomi a cicloni e anticicloni in Europa, l’ha soprannominato “Apollo“.

A partire da GIOVEDI SERA e per tutta la giornata di VENERDI, la Sicilia si prepara a vivere una fase di maltempo molto acuta e pericolosa: la “trottola” di APOLLO si avvicinerà dapprima alle coste del Ragusano e Siracusano interessando la parte più meridionale della Sicilia per poi risalire fin davanti alle coste del Catanese e Messinese. Rispetto all’evoluzione previsionale di ieri sera, il “MEDICANE” giunto sullo Stretto di Messina potrebbe tornare sui suoi passi scendendo nuovamente verso le coste libiche. Ieri invece si prevedeva il suo depotenziamento sulle Eolie e sul Mar Tirreno.

Secondo le stime dei modelli meteo, potrebbero cadere in poche ore dai 150mm ai 200mm di pioggia su Siracusano e Catanese, fino a 100-120mm nel Messinese. Accumuli elevatissimi se consideriamo un territorio ormai fragile e saturo d’acqua dalla precedente perturbazione. L’Uragano inoltre causerà un rischio meteo per VENTO FORTE e MAREGGIATE: secondo i previsori, le raffiche potrebbero raggiungere i 90km/h sottocosta, oltre i 120-130km/h sulle alture, mentre il mare potrà divenire molto agitato o grosso con onde superiori a 5 metri, localmente anche più alte.

Le province maggiormente interessate dai fenomeni più intensi saranno quelle di RAGUSA, SIRACUSA, CATANIA e MESSINA ma la pioggia intensa arriverà anche sul resto della Sicilia. Si consiglia di seguire le migliori norme di autoprotezione specialmente nella giornata di VENERDI 29 OTTOBRE.

Edinet - Realizzazione Siti Internet