L’URAGANO “IDA” minaccia gli USA: si teme l’arrivo di un CICLONE devastante come “KATRINA”

Pubblicato il 29 Agosto 2021 alle 1:38

L’uragano Ida, che fino a un paio di giorni fa era una tempesta tropicale, peggiora e diventa violento sempre più velocemente. Più si avvicina alla costa della Louisiana e, in particolare a New Orleans, più Ida si rafforza: l’ultimo aggiornamento del centro nazionale Usa per gli uragani dice che adesso è passato alla categoria 4 su una scala che ne prevede 5. In questa categoria i venti soffieranno ad una velocità che va dai 210 ai 249 chilometri all’ora. Lo spiega il sito meteoweb.it!

Gli esperti meteo spiegano che Ida si è dunque rafforzato pericolosamente, con venti arrivati a 209 chilometri orari, mentre si avvicinava alla Louisiana nel Sud degli Stati Uniti, 16 anni dopo la devastazione causata da Katrina. I cittadini si stanno preparando al peggio. Con le attività commerciali barricate con assi di legno e sacchi di sabbia, i residenti di New Orleans, la città più grande dello Stato, stanno seguendo le istruzioni delle autorità, evacuando o barricando le loro case, facendo scorte di cibo e di carburante in caso di necessità, mentre l’arrivo di Ida fa temere danni catastrofici. “L’uragano Ida continua a rafforzarsi ora è un pericoloso uragano di categoria 4″ che dovrebbe colpire la costa della Louisiana nel pomeriggio, ha scritto l’American Hurricane Center (Nhc) sul suo sito web.

Decine di migliaia di persone stanno fuggendo dalla Louisiana mentre l’uragano Ida si avvicina dal Golfo del Messico. Si prevede che toccherà terra domenica sera, quindi tra qualche ora, portando un’ondata di tempesta “pericolosa per le vite umane“. Potrebbe essere più forte dell’uragano Katrina, che ha devastato gran parte di New Orleans nel 2005. Gli ingorghi hanno intasato le autostrade mentre i residenti hanno ascoltato gli ordini di evacuazione. Il governatore John Bel Edwards ha avvertito che la tempesta potrebbe essere una delle più grandi a colpire lo stato negli ultimi 150 anni.

Il governatore del vicino Mississippi ha dichiarato lo stato di emergenza. Il presidente Joe Biden ha affermato che Ida si stava “trasformando in una tempesta molto, molto pericolosa” e che il governo federale era pronto a fornire aiuto.

Il National Hurricane Center ha dichiarato che, alle 06:00 di domenica, Ida si trovava a circa 105 miglia a sud-est della foce del fiume Mississippi e si stava spostando a nord-ovest a circa 15 miglia all’ora. Mentre è ancora sull’Oceano ha la capacità di rafforzarsi ulteriormente. Più di 80 piattaforme petrolifere nel Golfo del Messico sono state evacuate e metà della produzione di petrolio e gas della regione è stata sospesa.

C’è molta paura anche negli ospedali Covid. Il governatore della Louisiana John Bel Edwards ha dichiarato che l’evacuazione dei 2.450 pazienti attualmente ricoverati “non e’ un’opzione”. I generatori di tutti gli ospedali, riporta la Cnn, sono stati testati in caso di black out e la Fema, la Protezione civile statunitense, ne ha inviati altri. “Sara’ una vera sfida e probabilmente i nostri ospedali avranno bisogno di aiuto”, ha detto il governatore. “E poi ci saranno probabilmente persone ferite a causa dell’uragano quindi dobbiamo garantire che ci sia posto per loro nelle strutture”, ha sottolineato Edwards.

Edinet - Realizzazione Siti Internet