L’ANTICICLONE potrebbe tornare in LETARGO: nuove PERTURBAZIONI anche dopo il 6-7 APRILE

Pubblicato il 4 Aprile 2021 alle 1:20

Cambiano radicalmente le previsioni meteo previste sul medio-lungo termine, con l’ANTICICLONE AZZORRIANO che potrebbe ritornare in letargo. Se fino a qualche giorno fa sembrava ormai certo il ritorno del MITE ANTICICLONE AZZORRIANO, ora tutto è cambiato nuovamente. L’ondata di maltempo e freddo che investirà l’Italia tra il 6-7 APRILE potrebbe quindi essere solo l’avvio di una lunga fase perturbata che colpirà l’ITALIA a più riprese. Ma andiamo ora per ordine per capire meglio cosa potrebbe accadere nei prossimi giorni.

Dalla notte di PASQUETTA e sopratutto per martedì 6 APRILE, veloce sfuriata temporalesca su Lombardia, Emilia Romagna e Triveneto in estensione verso il Centro Italia. Attesa anche la NEVE a bassa quota sia sulle ALPI sia in APPENNINO. Al Nord-Ovest fenomeni scarsi o addirittura assenti ma farà freddo soprattutto nelle ore mattutine tra MERCOLEDI e GIOVEDI. Previste gelate anche in pianura su Piemonte, Lombardia, Emilia e Triveneto.

Ma subito dopo si prepara un’altra PERTURBAZIONE meno fredda ma decisamente più umida e carica di piogge: potrebbe essere la prima vera occasione al Nord-Ovest per rivedere le prime piogge primaverili, che andranno a colmare l’elevato deficit pluviometrico degli ultimi mesi. E sul lungo termine e fantameteo si intravedono nuove intrusioni e fasi instabili per l’Italia, con l’anticiclone azzorriano che resterebbe decentrato sull’Alto Atlantico poco ad ovest del Regno Unito. Questo suo posizionamento favorirà quindi la discesa delle perturbazioni dalla Valle del Rodano e maggiori occasione per piogge anche intense sul Nord Italia.

Nei prossimi giorni seguiranno ulteriori aggiornamenti! Buona Pasqua!

Edinet - Realizzazione Siti Internet