L’ALLUVIONE in LIGURIA 4 Ottobre 2021 era previsto? L’incredibile PREVISIONE di un giovane savonese!

Pubblicato il 5 Ottobre 2021 alle 12:03

Un alluvione devastante quello che ha colpito la LIGURIA e specialmente l’entroterra savonese e del ponente genovese, con accumuli che hanno raggiunto valori praticamente simili a quelli dell’alluvione del 1970 a Genova e generato anche record come a Cairo Montenotte dove sono caduti 496mm di pioggia in 6 ore, un nuovo RECORD italiano. Ma la domanda che in queste ore ci stiamo chiedendo un po’ tutto, ma quest’alluvione così terribile e devastante era previsto?

Oggi vi raccontiamo la storia di un previsore locale Mattia Giordano, 37 anni di Loano (SV) che gestisce da oltre 10 anni portali di meteorologia locali e nazionali. Vogliamo ripercorrere con lui passo passo quello che è riuscito a raccontarci giorno dopo giorno, per mostrarci la pericolosità di questa bruttissima perturbazione. Se leggiamo con attenzione la previsione completa qui sotto, noteremo alla perfezione tutto quello che poi è realmente accaduto in questa terribile giornata alluvionale in Liguria.

Giordano ci spiega che questa ONDATA di MALTEMPO da lui chiamata gergalmente CICLONE MEDITERRANEO e TEMPESTA EQUINOZIALE, sono giorni e giorni, anzi settimane che si stava tenendo sotto controllo questa terribile perturbazione Il suo primo intervento su quest’ondata di maltempo è stato redatto in data 17 Settembre, dove si inquadrava una potenziale grossa perturbazione tra la fine del mese e i primi giorni di Ottobre, poi puntalizzata dal giorno 23 Settembre con le date del 3-4 OTTOBRE.

ARTICOLO Pubblicato il 3 Ottobre 2021 alle 7:36 sul sito www.meteoreporter24.it

La Liguria sta per prepararsi a ricevere il passaggio di una violenta perturbazione proveniente dalla Francia, a partire dalla giornata di lunedì 4 Ottobre, con piogge anche molto intense associate soprattutto ad eventi di stampo temporalesco o nubifragio. Ma andiamo nel dettaglio piano piano cercando di capire cosa potrebbe accadere già nelle prossime ore.

DOMENICA 3 NOTTE (dalle ore 24:00 alle ore 5:00) – Un nucleo temporalesco di stampo orografico con matrice rigenerante tenderà a formarsi sul Ponente Ligure, in estensione verso la Valbormida. Tale fenomeno potrà dar luogo a locali nubifragi molto localizzati su determinate vallate con accumuli oltre le tre cifre nell’arco di pochissime ore. Entro le 5:00 del mattino potrebbero cadere fino a 100-150mm di pioggia nella zona di Dego, Piana Crixia, Sassello, Pontinvrea in estensione verso la Val d’Orba e Stura.

Qui in mappa le cumulate complessive alle ore 6:00

LUNEDI 4 MATTINA (dalle 6:00 alle 12:00) – Persistenza del nucleo temporalesco orografico tra Sassellese, Valbormida orientale, Val d’Orba e Valle Stura con accumuli molto significativi. Potrebbero nuovamente accumularsi oltre 100-150mm che porterebbero la cumulata prossima a valori di 300-350mm in alcune aree. Se il temporale riuscisse a agganciare la sua “coda” fin sulla costa ligure, non si potranno escludere interessamenti anche della Riviera Ligure specie savonese, con episodi a carattere di nubifragio molto violento ed improvviso. Siamo ancora in una fase pre-frontale, la perturbazione vera e propria sarà ancora in Francia.

Qui in mappa le cumulate complessive alle ore 12:00

LUNEDI 4 POMERIGGIO (dalle 12:00 alle 18:00)Prime piogge in arrivo anche sul settore centrale con possibili rovesci fino a moderata-forte intensità. Da metà pomeriggio, ingresso del fronte temporalesco dalla Costa Azzurra verso la Riviera dei Fiori (imperiese) con invorticamento e colpo di mare con venti di scirocco in forte rinforzo. Le raffiche potranno intensificare fino a 50-55 km/h sottocosta ed oltre i 90-100km/h sulle creste montuose del Savonese e ponente genovese. I groppi temporaleschi quindi saranno accompagnati da precipitazioni molto violente ma molto veloci con scarsa visibilità, sotto forma di nubifragi anche molto forti. La Liguria inizierà ad essere interessata a partire dall’Imperiese, poi seguirà il Savonese per poi estendersi a Genovesato e resto della Liguria entro la serata-notte successiva.  Altra pioggia che andrà ancora ad accumularsi a quella caduta nelle scorse ore, incrementando fortemente tutti i livelli dei pluviometri.

Qui in mappa le cumulate complessive alle ore 18:00

LUNEDI 4 SERATA (dalle 18:00 alle 24:00) Transito del fronte freddo sul Golfo Ligure: nuove recrudescenza dei fenomeni specialmente tra Savonese orientale e Genovesato, con rischio di nubifragi molto veloci su Genova. Sulle aree già fortemente colpite dalle precipitazioni precedenti, non si escludono possibili criticità per risposte dei torrenti molto sensibili. Questa fase potrebbe durare anche per l’intera nottata, ma questo lo capiremo meglio solo nei prossimi aggiornamenti. A fine evento il modello pare molto severo: accumuli fin oltre 300-400mm tra Sassellese e Valle Stura e picchi da 500mm.

Qui in mappa le cumulate complessive da inizio evento alle ore 3:00 di MARTEDI NOTTE

Inoltre sulla sua pagina facebook personale ha scritto un post che è veramente pazzesco, proprio ieri sera 3 Ottobre alle 23:52. Se leggete bene tutto  il suo commento previsionale, vi renderete conto che voleva mostrare la sua attenzione su questo cattivissimo temporale autorigerante per un forte rischio di un evento alluvionale.

Edinet - Realizzazione Siti Internet