La “SCIABOLATA ARTICA” formerà un CICLONE sul Nord Italia: attese PIOGGE COPIOSE e grandi NEVICATE sulle ALPI

Pubblicato il 17 Novembre 2021 alle 3:01

La tanto attesa “SCIABOLATA ARTICA” prevista sull’Europa e sull’Italia a partire dal 22-23 Novembre, molto probabilmente causerà la formazione di un’importante nucleo depressionario: un vero e proprio CICLONE alimentato da aria fredda di origine artica ed un flusso di aria calda proveniente dal Nord Africa. Un mix espolsivo che potrebbe causare le condizioni per giornate di forte maltempo sul Centro-Nord Italia, piogge copiose e temporali molto violenti, anche per più giorni. Il maltempo entro fine mese potrebbe poi spingersi verso le regioni centro-meridionali apportando nuovamente condizioni di forte maltempo, temporali e nubifragi ma in un contesto relativamente mite, grazie alle correnti umide in risalita dal Nord Africa. Il freddo invece sarà regalato solo al Settentrione, dove la neve potrebbe cadere anche a quote piuttosto basse.

Tra il 20-21 Novembre ed il 23-24 Novembre, i modelli inquadrano un abbassamento delle temperature di 8-10°C a quota 1500 metri sulle ALPI, con i valori che torneranno sotto le medie stagionali del periodo. Ma ad oggi non sarà il freddo a preoccupare ma bensì quest’ondata di forte maltempo che potrebbe favorire la caduta di piogge molto ingenti e fenomeni localmente estremi. L’aria fredda infatti scenderà verso Francia e Spagna richiamando correnti instabili e umide verso il Nord Italia: la “colata fredda” sarà così corposa da investire poi anche il Nord Italia nei giorni successivi ed il resto dello Stivale entro la fine del mese.

Sulle ALPI cadrà tantissima NEVE, anche se al momento risulta azzardato stimare la quota neve. Certamente, date le abbondanti precipitazioni previste, l’arco alpino tornerà a ricoprirsi di un abbondante manto bianco, come già avvenuto nei giorni scorsi, probabilmente con fenomeni ancor più ingenti.

Nei prossimi giorni seguiranno ulteriori aggiornamenti, in quanto uno spostamento di 100-150km della colata artica, potrebbe cambiare radicalmente le previsioni attuali.

Edinet - Realizzazione Siti Internet