IRRUZIONE ARTICA in atto sull’ITALIA: previsti TEMPORALI e NEVE sull’APPENNINO nelle prossime ore

Pubblicato il 13 Ottobre 2021 alle 1:28

La massa di aria fredda proveniente dal Nord Europa sta per investire l’ITALIA proprio in queste prime ore pomeridiane. I primi fenomeni d’instabilità stanno interessando la Croazia e l’Istria spostandosi gradualmente verso le coste italiane del basso Veneto e della Romagna, con piogge e temporali che si attiveranno già entro metà pomeriggio. Entro sera entreranno in gioco anche altre regioni a partire dalle Marche, Abruzzo, Molise, Campania e Puglia con nevicate sull’Appennino in calo dai 1600m ai 1200-1300m.

Condizioni meteo più stabili e soleggiate invece al Nord-Ovest con cieli sereni e tersi ma con un calo delle temperature minime notturne già a partire dalla prossima notte. Non si escludono in Valpadana valori prossimi ai 5°C, localmente anche al di sotto nelle aree vallive maggiormente esposte al fenomeno dell’inversione termica notturna. Prime gelate notturne fino a bassa quota. Unica note d’instabilità si potrà avere tra le ALPI MARITTIME e la COSTA AZZURRA per i tipici temporali da contrasto, ma secondo le ultimissime dai modelli dovrebbero interessare solo il territorio francese e la Costa Azzurra nella zona del Nizzardo.

Diamo il via quindi a questa fase più fredda e con maltempo concentrato soprattutto al Centro-Sud, con possibili fenomeni temporaleschi violenti soprattutto tra Calabria e Sicilia, dove non sono esclusi nubifragi nelle prossime 48 ore. Seguirà una rimonta anticiclonica che ci accompagnerà fino alla fine della seconda decade del mese di Ottobre, mentre a seguire non viene escluso un possibili peggioramento intenso a partire dal giorno 20-21 Ottobre specie al Nord (da confermare).

Edinet - Realizzazione Siti Internet