IRRUZIONE ARTICA in arrivo sull’ITALIA: farà meno FREDDO ma cadrà più NEVE!

Pubblicato il 20 Novembre 2021 alle 1:55

Dalle ultime elaborazioni modellistiche, si conferma l’irruzione di aria fredda polare marittima verso il Mediterraneo a partire dal 22-23 Novembre fino a ai primi di DICEMBRE. Ma quel che si nota dagli ultimi aggiornamenti, è un ridimensionamento dell’azione fredda sull’Italia, con l’aria più rigida diretta verso la Francia e la Spagna. Ma se da una parte avremo meno freddo del previsto, dall’altra parte avremo maggiori precipitazioni e quindi maggiori probabilità di ricevere apporti nevosi consistenti sul Nord Italia.

Le ALPI si preparano all’arrivo di grandi nevicate con quota neve inizialmente sui 1500m, in calo fino a quote collinari al Nord-Ovest dopo il 25-26 Novembre. Sarà soprattutto il PIEMONTE a ricevere la “sorpresa nevose” a quote più basse, specie in provincia di Cuneo e Torino, dove le fioccate potranno addirittura sconfinare fino a quote di bassa collina o localmente fino alle porte di Cuneo e Mondovì.

Sono basse invece le possibilità di vedere la neve a Torino, in quanto le temperature non dovrebbero comunque permettere l’arrivo della neve fino in pianura, almeno fino al 26 Novembre. Poi resta grande incertezza sul fine mese, quando le temperature potrebbero ulteriormente calare, ma con rischio di precipitazioni meno consistenti. Vedremo nei prossimi giorni cosa ci mostreranno i nuovi aggiornamenti dei modelli meteo.

In LIGURIA si prevedono condizioni di maltempo diffuso a più riprese, con piogge e temporali inizialmente con quota neve sui 1500 metri. Poi dal 25 Novembre la neve potrebbe scendere di quota fino a 1100-1200m sulla Riviera Ligure, con sconfinamenti anche a 800-900m sui versanti padani. La NEVE è attesa sul Melogno così come sul Faiallo e Beigua: sarà la prima NEVE della stagione!

Edinet - Realizzazione Siti Internet