INCENDI in PIEMONTE: +15°C a TORINO e venti a 115 km/h

Pubblicato il 16 Marzo 2021 alle 12:34

Il clima molto mite ed il foeh  sta contribuendo ad alimentare un grosso incendio in Valsusa, in Piemonte. In particolare a bruciare sono i boschi del Monte Musinè, nella zona di Caselette, sopra Avigliana. Difficoltà nel contenere gli incendi soprattutto a causa del forte vento, tanto che sono in azione due Canadair che pescano dal Lago di Viverone. Nella gallery scorrevole in alto e nel video in fondo all’articolo, le immagini del vasto rogo.

Questa mattina si sono registrati +15°C a Torino, +14°C a Pinerolo, +13°C a Novara, Asti, Alessandria, Rivoli, +12°C a Cuneo, Avigliana.

Tra le raffiche di vento più forti registrate fino a questo momento della giornata nella regione, segnaliamo: 115km/h alla stazione di Monte Fraiteve, 98km/h al Rifugio Vaccarone, 92km/h alla stazione di Gran Vaudala, 82km/h a Borgone, 58km/h ad Avigliana, 56km/h a Rivoli, 39km/h alla stazione di Torino Alenia.

L’incendio ha prodotto una nuvola marrone ben visibile anche da Torino. Sul posto un ampio dispiegamento dei vigili del fuco, complessivamente 25 persone, impegnate da ieri sera. Un Canadair della flotta antincendio nazionale sta effettuando sganci sui 2 fronti di fiamma. Anche un elicottero in convenzione con la regione, scarica acqua con una “benna”, una sorta di serbatoio in tela, con una capacità di quasi 1.000 litri. Una linea elettrica di alta tensione che transita nei pressi del rogo, è stata isolata dai tecnici. Al momento non ci sono problemi per la sicurezza delle abitazioni.

Un altro incendio boschivo è scoppiato a Sordevolo (Biella), dove sono impegnati Vigili del fuoco e squadre Aib.

Edinet - Realizzazione Siti Internet