GELO SIBERIANO in arrivo nel CUNEESE: previste temperature “glaciali” anche in pianura!

Pubblicato il 10 Febbraio 2021 alle 1:58

L’ondata di aria gelida proveniente dalla Siberia giungerà sul basso Piemonte tra GIOVEDI SERA e VENERDI MATTINA favorendo un brusco calo delle temperature a tutte le quote (sia in montagna sia in pianura). La fase frontale dell’impulso gelido potrà essere accompagnato anche da qualche colpo di vento e occasionale debole nevicata, più intensa sulle pedemontana cuneese ed occasionalmente anche in pianura.

Secondo i modelli previsionali, la fase clou dell’ondata gelida è prevista tra SABATO e DOMENICA con temperature minime “glaciali” non solo in montagna ma anche in pianura. A CUNEO la colonnina di mercurio potrebbe addirittura sfiorare i -9°C, fino a -11°C a CEVA e -12°C a LIMONE. Tra le località più fredde segnaliamo ARTESINA con circa -15°C, ben -18°C a PRATO NEVOSO e -19°C ad UPEGA. Anche nelle valli Stura di Demonte, Grana e Maira si potranno registrare valori a doppiacifra sottozero, specialmente nelle aree di fondovalle maggiormente soggette al fenomeno dell’inversione termica

Ma il gelo non si farà sentire solo di notte: le temperature anche durante le ore centrali del giorno faticheranno a salire oltre gli 0°C su tutta la provincia Granda, mentre sopra i 500-600 metri si resterà praticamente sottozero anche a mezzogiorno. Nelle ore più calde della giornata alla quota di 1500m si prevedono valori di -11°C sulle ALPI MARITTIME e -9°C sui rilievi del MONREGALESE.

L’apice dell’ondata di gelo transiterà nel fine settimana, ma resterà comunque un clima molto rigido e gelido anche nei giorni successivi, con conseguenti gelate estese e brinate diffuse che proseguiranno almeno fino al 18-19 Febbraio.

Edinet - Realizzazione Siti Internet