FREDDO e TEMPORALI dalla notte di PASQUETTA, il Nord-Ovest potrebbe restare ai margini!

Pubblicato il 3 Aprile 2021 alle 1:15

L’ondata di ARIA FREDDA che era prevista in arrivo dopo il WEEKEND PASQUALE ha cambiato la sua direzione rispetto agli aggiornamenti di qualche giorno fa: la famosa “RODANATA” è stata definitivamente cancellata con l’aria fredda che andrà ad impattare sulle ALPI CENTRO-ORIENTALI e affonderà attraverso la Porta della Bora nella notte di Pasquetta e nella giornata di martedì 6 Aprile.

Questo tipo di configurazione dovrebbe mantenere ai margini del peggioramento le regioni più occidentali come il Piemonte e la Liguria, specialmente la Riviera di Ponente, con scarsi fenomeni o addirittura assenti. Non si può escludere qualche isolato rovescio molto localizzato e solo a macchia di leopardo.

Andrà diversamente invece su Lombardia orientale, Triveneto e sopratutto Emilia Romagna (quest’ultima tra le zone maggiormente colpite), dove si attendono precipitazioni a carattere di rovescio o temporale, possibilità di grandinate e anche nevicate a quote di bassa collina. L’aria fredda si farà sentire tra 6-7 APRILE su tutte le regioni del centro-nord (compresa la Liguria) con un sensibile calo delle temperature soprattutto nei valori minimi notturni.

Il fronte perturbato poi proseguirà la sua discesa verso il Centro-Italia con piogge probabili sul versante adriatico e nevicate sull’Appennino fino a 400-500m in Abruzzo e attorno ai 600m nelle Marche.

Quello che possiamo certamente confermare è la persistenza della siccità da quasi 50 giorni ed anche in questo caso le precipitazioni previste non saranno in grado di colmare questo deficit pluviometrico.

Edinet - Realizzazione Siti Internet