Forte MALTEMPO in arrivo entro FINE MESE: si teme l’arrivo di ALLUVIONI su LIGURIA e PIEMONTE!

Pubblicato il 17 Settembre 2021 alle 11:21

Le prime piogge ed i primi temporali sono affacciati al Nord nelle scorse ore riportando un po’ di pioggia su diverse regioni, dal Piemonte alla Lombardia così come alla Toscana ed il Veneto. In alcune aree si sono anche registrati disagi per allagamenti e nubifragi come nell’alta Toscana ed in Lombardia.Ancora questa notte altre piogge si sono presentate sul Centro-Levante Ligure apportando in alcune località oltre 50-70mm di pioggia da accumularsi a quella caduta nella giornata di ieri.

Ma cerchiamo ora di capire meglio quello che potrebbe accadere nell’ultima decade del mese: tra il 23-25 Settembre, come anticipato nei precedenti aggiornamenti meteo, una perturbazione proveniente dal Nord Europa investirà le Alpi ed il Nord Italia apportando un serio peggioramento del tempo con piogge e temporali associati ad un forte calo delle temperature. Pioverà, nevicherà in alta montagna e avremo altre piogge e temporali in pianura, ma non dovrebbero essere in questo caso condizioni in grado di favorire fenomeni particolarmente intensi, violenti e persistenti. Sulle ALPI a 1500m le temperature potrebbero scendere addirittura vicino agli 0°C (specie sui settori di confine) con la prima neve sui versanti esteri attorno ai 1300m e fino a 1600-1700m sui versanti italiani di Lombardia, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta. Una vera e propria mazzata che spazzerà via definitivamente l’aria calda ancora presente sul territorio italiano, specie nei bassi strati.

Ma l’attenzione è già rivolta ad un peggioramento piuttosto serio ed importante previsto tra la fine del mese di Settembre ed i primi giorni di Ottobre. Un vortice di bassa pressione piuttosto evidente si prevede in formazione nel cuore tra Spagna eFrancia che andrà a comportare un peggioramento di chiaro stampo autunnale sul Nord Italia, con piogge molto intense ed abbondanti. Questa ondata di maltempo potrà localmente persistere probabilmente per qualche giorno, causando un elevato rischio meteo idro-geologico su LIGURIA, PIEMONTE e LOMBARDIA (vedi mappa a fondo articolo per il 1° Ottobre).

Nei prossimi giorni seguiranno ulteriori aggiornamenti cercando di valutare al meglio quest’ultimo passaggio perturbato di fine settembre che, almeno ad oggi, risulta potenzialmente una delle configurazioni più “cattive” per i settori nord-occidentali italiani. Inoltre sull’est europa sarà presente un promontorio anticiclonico in grado di rallentare l’evoluzione del fronte perturbato nel suo moto naturale da ovest verso est, causando così un recrudescenza dei fenomeni ed una maggiore durata del maltempo. Per quanto riguarda invece la possibile formazione di temporali autorigeneranti, tutto si potrà valutare solo nei prossimi giorni quando capiremo meglio le possibili reazioni del Mar Ligure (ancora decisamente molto caldo (24-25°C) in grado di apportare molta energia alla perturbazione in avvicinamento.

Edinet - Realizzazione Siti Internet