Forte GELO in arrivo nel WEEKEND: previste TEMPERATURE fino a -15°C tra Liguria e Piemonte

Pubblicato il 9 Febbraio 2021 alle 1:44

L’ondata di aria fredda di matrice continentale in arrivo nelle prossime ore sull’Italia riporterà un brusco calo delle temperature sulla nostra penisola ad iniziare dalle regioni Centro-Settentrionali. I primi refoli di aria gelida investiranno il Triveneto nella notte tra GIOVEDI e VENERDI per estendersi poi verso la Romagna e su tutta la Valpadana, coinvolgendo infine anche la Liguria.

Il contrasto termico che verrà a realizzarsi porterà probabilmente veloci “momenti nevosi” cioè fiocchi sparsi svolazzanti a cadere in modo irregolare anche sul catino padano e soprattutto a ridosso dei rilievi emiliani prima e piemontesi poi in serata, così come su quelli marchigiani ed abruzzesi. Oltretutto nelle ultime ore si stanno registrando temperature particolarmente miti e quasi primaverili, con punte di 13°C a MILANO, fino a 14°C a RIMINI e 16°C ad ANCONA, quindi i contrasti saranno veramente marcati.

Nel corso della giornata di VENERDI l’irruzione fredda insisterà ancora al nord e sul medio Adriatico, mentre da ovest giungerà un’onda depressionaria che finirà per interagire con questa massa d’aria, favorendo un’ulteriore intensificazione del gelo con possibili nevicate in pianura sul versante adriatico ma anche in Toscana, in media sui 500m sul Lazio. La Liguria invece potrebbe essere presa solo di sbieco (per gli effetti delle correnti di maestrale) che spingeranno il fronte perturbato in arrivo dalla Francia direttamente verso Toscana e Centro-Italia.

Nel weekend il tempo migliorerà nettamente sul Nord Italia con cieli sereni e tersi ma con temperature polari su gran parte della VAL PADANA dove si attendono giornate di gelo, con valori che a fatica riusciranno a superare gli 0°C anche durante le ore centrali del giorno. SABATO SERA si prevedono valori di -10°C  a CUNEO, -8°C TORINO, -6°C MILANO, -10°C BELLUNO e fino a -13°C a TRENTO e BOLZANO. Freddo pungente anche in Liguria, dove i termometri scenderanno sotto lo zero anche lungo le aree costiere, mentre nelle valli interne si potrà scendere fino a -15°C in VAL BORMIDA e TANARO.

Proprio le valli Tanaro e Bormida risulteranno soggette a forti inversioni termiche con valori diffusamente sotto i -10°C a tutte le quote e fino a -15°C nelle località maggiormente soggette al fenomeno dell’inversione termica come Sassello, Calizzano in Valbormida ed Upega in Val Tanaro. Su quest’ultima la colonnina di mercurio potrà addirittura avvicinarsi alla soglia dei -20°C.

Questo grazie all’isoterma delle -12 a 1500m sulle ALPI MARITTIME che garantirà un’escursione termica notevole lungo le aree di pianura e maggiormente nelle vallate soggette al fenomeno dell’inversione termica notturna. Dove sarà presente neve al suolo, il delta termico sarà ancora più elevato.

Edinet - Realizzazione Siti Internet