Dal CALDO AFRICANO al GELO RUSSO in solo 7 giorni: ecco cosa sta per accadere!

Pubblicato il 7 Febbraio 2021 alle 12:52

Dopo il caldo record di sabato 6 febbraio, stiamo infatti vivendo una fase di mitezza tropicale sulle Regioni tirreniche e nelle isole maggiori. A pochi minuti dalla mezzanotte, infatti, la colonnina di mercurio segna +24°C a Carbonia e Iglesias, +23°C a Oristano, +22°C a Palermo, Sassari e Nuoro, +21°C a Barcellona Pozzo di Gotto e Paola, +20°C a Capri, +19°C a Roma, Latina, Formia, Terracina, Positano e Sorrento, +18°C a Napoli, Cagliari, Guidonia, Civitavecchia, Vibo Valentia e Mercogliano, +17°C a Viterbo, come se fossimo tranquillamente a giugno, nella seconda metà di giugno e quindi in piena estate, non certo a inizio febbraio e cioè in pieno inverno.

Eppure gli ultimi aggiornamenti di tutti i principali modelli confermano una grande irruzione di freddo proveniente dalla Russia sull’Italia proprio nel prossimo weekend, tra Sabato 13 e Domenica 14 Febbraio. Il GELO ARTICO-CONTINENTALE arriverà in Europa già prima, facendo crollare le temperature in settimana dapprima nel Nord, e poi nel Centro del Vecchio Continente. Successivamente un nuovo impulso del nucleo gelido proveniente dalla Russia si spingerà sui Balcani, estendendosi nel weekend, gradualmente, anche sull’Italia. Le temperature inizieranno a diminuire sensibilmente dal pomeriggio di Sabato 13 al Nord, e il vero freddo irromperà in tutto il Paese nel corso della giornata di San Valentino, Domenica 14 Febbraio.

E’ ancora presto per definire i dettagli dell’irruzione, con l’eventuale formazione di un minimo di bassa pressione sull’Italia e i conseguenti fenomeni precipitativi e in modo particolare, quindi, le nevicate. Sembra però che i giorni più freddi potranno essere Lunedì 15 e Martedì 16 Febbraio, che potrebbero essere i più freddi dell’inverno nel nostro Paese. Senza ombra di dubbio quest’episodio rappresenterà il picco del freddo nelle Regioni del Sud, che fin qui quest’anno non hanno mai avuto un clima davvero rigido.

Nei prossimi giorni seguiranno ulteriori approfondimenti sulle possibili nevicate che in tal caso di verificheranno fino alle aree di pianura e sulle coste adriatiche e non solo.

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet