CALDO ANOMALO fino al VENERDI SANTO: poi MALTEMPO e più FREDDO nel WEEKEND

Pubblicato il 30 Marzo 2021 alle 12:38

Dopo una fase di caldo anomalo degli ultimi giorni di marzo, il primo weekend del mese, che coinciderà le festività di Pasqua, vedrà subito un radicale cambiamento delle condizioni meteo, con l’ingresso di una perturbazione in grado di riportare piogge e temporali, sulle regioni del Centro-Nord.

Disturbi che sono tipici peraltro della primavera e non straordinari, ma non resterà l’unica sorpresa del prossimo mese di aprile.
La novità che emerge dall’ultimo aggiornamento del Centro Europeo è rappresentata infatti dalla discesa una massa d’aria molto fredda e instabile dal Polo Nord a partire dal 7 APRILE. Viste le temperature del nocciolo freddo in quota (circa -5°C alla quota di 1500 metri e -35§C a 5500 metri) si tratterà di una sfuriata dalle caratteristiche tardo invernali, in grado di provocare dei veri e propri scombussolamenti a livello atmosferico.

Se tale tendenza dovesse essere confermata avremo un’Italia divisa in due: il Nord e le regioni centrali tirreniche sarebbero interessati dal passaggio di perturbazioni foriere di temporali e locali grandinate, a causa dei contrasti che si verrebbero a creare proprio nell’area di demarcazione tra il fronte freddo e la massa d’aria più mite e umida preesistente nella bassa troposfera. Il solo Sud beneficerebbe ancora del riparo offerto dallo scudo anticiclonico che garantirebbe sulle nostre regioni meridionali un tempo più stabile, soleggiato e a tratti pure molto caldo

Edinet - Realizzazione Siti Internet