BOMBA D’ACQUA e GRANDINE in arrivo sulla Lombardia, forte rischio anche a MILANO!

Pubblicato il 13 Luglio 2021 alle 2:41

Secondo gli ultimi aggiornamenti della notte, i modelli meteo inquadrano una potenziale e severa ondata di maltempo in arrivo sulla Lombardia, tra le 16 e le 19 di oggi MARTEDI 13 LUGLIO. Il modello francese METEOCIEL, tra i migliori “cecchini” nella localizzazione delle precipitazioni e soprattutto dei fenomeni temporaleschi, inquadra una delle situazioni più allarmanti per i TEMPORALI con valori quasi fondoscala, in mattinata sull’alto Piemonte e nel pomeriggio su Milanese e Comasco.

Ma andiamo per ordine e cerchiamo di capire in maniera approfondita cosa accadrà nel corso dalla giornata.

In MATTINATA la fase più intensa del peggioramento interesserà soprattutto il Piemonte con piogge copiose, temporali molto intensi e possibili grandinate soprattutto nella zona delle Valli di Lanzo e sull’alto Piemonte, dove si temono cumulate sopra i 100-150mm in 12 ore. Un violento nubifragio è atteso nella Val d’Ossola con accumuli addirittura fino a 150mm in meno di 3-4 ore. Alto rischio di grandinate anche di medie dimensioni. Situazione più tranquilla sul resto del Nord Italia.

Qui sotto la carta della precipitazioni previste tra le ore 16 e le ore 17

 

Nel POMERIGGIO continuerà a piovere intensamente sul PIEMONTE sui settori centro-settentrionali, ma massima attenzione specialmente alla LOMBARDIA: soprattutto tra le 16 e le 19 del pomeriggio, quando un violento temporale stazionario molto “severo” è previsto in formazione sull’alto Pavese in estensione verso Milanese. Proprio a Milano si prevedono accumuli fino a 70-80mm in 1 ora e fino a 120-130mm in 2 ore. Si teme fortemente per gli allagamenti, eventuali esondazione di torrenti-canali e allagamenti di sottopassi. Resta altissimo anche il rischio meteo per le GRANDINATE che potrebbero nuovamente causare problemi alla circolazione e danni a cose. Nel tardo pomeriggio il forte temporale è atteso in estensione verso la zona del Lago di Como fino a raggiungere anche Lugano e Bellinzona in Svizzera. Entro sera, i temporali tenderanno a spostarsi verso la Bergamasca e la provincia di Brescia con intensità più attenuata.

Qui sotto la carta delle precipitazioni previste tra le 17 e le 18.

In SERATA il maltempo continuerà ad estendersi verso il Triveneto aprendo una fase di tregua per il Nord Ovest. Le TEMPERATURE inizieranno a subire un primo calo moderato, ad iniziare dai valori massimi ma sensibile sarà la diminuzione dei valori minimi notturni specialmente tra mercoledì e giovedì.

CONCLUSIONI del PREVISORE – Ricordiamo che i modelli possono ovviamente anche sbagliare a poche ore dall’evento. Noi ci limitiamo al momento a descrivervi con esattezza quello che ci mostrano gli ultimissimi aggiornamenti dei modelli. Come si può evidenziare nella cartina sopra, questi temporali molto violenti sono molto stretti e lunghi oltre 100-150km. Ma teniamo comunque gli occhi aperti su tutto il territorio regionale, specialmente REGIONE PIEMONTE e LOMBARDIA sui settori centro-settentrionali perchè quest’oggi qualcosa di grosso bolle in pentola.

Edinet - Realizzazione Siti Internet